Home Sociologia
Home Sociologia
Giornalismo e nuovi linguaggi dei media: la forma blog

Autore
Rosaria Callea - Università degli Studi di Urbino - [2002-03]
Documenti
  • Preview
  • Indice
  • Bibliografia
  • Tesi completa: 130 pagine
  • Abstract
    Riassunto sintetico:
    Il lavoro intende documentare lo sviluppo dei linguaggi giornalistici dopo l’avvento delle nuove tecnologie. Dopo una breve descrizione dei fenomeni Internet e giornalismo on line si analizzano i numerosi cambiamenti avuti non solo nel supporto materiale delle informazioni, ma anche e soprattutto nella professione del giornalista e nei contenuti.
    La ricerca si sposta in seguito verso una nuova forma neo nata: la forma blog. Dopo aver chiarito cosa è un blog si osserva la sua interazione col mondo dell’informazione e della notizia; interazione, questa, che provoca la nascita di un nuovo linguaggio giornalistico e una nuova modalità di divulgazione e fruizione della notizia. Per ultimo si passa all’analisi di tre blog di informazione, con l’intento di capire in che modo si evolvono ulteriormente linguaggio, contenuti e lettori.

    Metodologia eseguita:
    Mancando di strumenti metodologici precisi mi son dovuta affidare a della bibliografia parallela, e ad un’analisi svolta in precedenza da un docente universitario che si è occupato dell’ibridarsi delle forma giornalistiche con quelle dei blog. Da queste ne ho ricavato una griglia di lettura, grazie alla quale ho analizzato i tre blog in termini di linguaggi, di modi di scrittura, di contenuti e di feedback con i lettori/utenti.
    Per la parte non sperimentale la letteratura riguardo al giornalismo on line è copiosa; ho ritenuto utile soffermarmi su una serie di testi che mi hanno fornito gli strumenti di base per meglio comprenderne il fenomeno; per quanto riguarda, invece, i blog la letteratura è minima e spesso poco precisa, mi sono affidata a due testi in particolare (Di Rocco e Zoppetti) che, a mio avviso risultano essere quelli più esaustivi; tuttavia le mie conoscenze sul fenomeno sono cresciute anche grazie all’apertura di un blog personale che ha aperto i miei orizzonti su numerosi meccanismi ancora non spiegati nei libri.

    Principali risultati raggiunti:
    Dopo l’analisi dei numerosi cambiamenti avuti nel linguaggio giornalistico, si può affermare che, grazie alle nuove tecnologie, il settore è in rapido sviluppo; il linguaggio non è l’unico elemento che si sta trasformando, i lettori e, di conseguenza anche i contenuti, si trovano in una fase di continua evoluzione. I lettori, adesso, sono molto più esigenti, trovandosi nella possibilità di poter scegliere da sé come e quando informarsi. Questo ha fatto sì che il linguaggio giornalistico, un po’ anche per il mezzo che lo supporta, sia diventato molto più sintetico e libero di lasciarsi approfondire a discrezione del singolo utente. Il blog ben si addice a questa nuova definizione, in quanto supporta molto meglio di un “classico” giornale on line gli approfondimenti personali; inoltre la tanto sospirata, dai giornalisti, libertà di espressione ha raggiunto un livello alto grazie a questi “diari” che, lontani dalle maglie delle regole dell’ordine, rappresentano la piena libertà.
    Questa tesi è correlata alla categoria
    ARTICOLI AUTORI LIBRI DOSSIER INTERVISTE TESI GLOSSARIO PROFESSIONI LINK CATEGORIE NEWS Home

    Skype Me™! Tesionline Srl P.IVA 01096380116   |   Pubblicità   |   Privacy