Home Sociologia
Home Sociologia
Il ruolo degli euro-gruppi nell'Unione Europea e le loro relazioni con le principali istituzioni comunitarie

Autore
Andrea Ancillotti - Università degli Studi di Pisa - [2001-02]
Documenti
  • Preview
  • Indice
  • Bibliografia
  • Tesi completa: 245 pagine
  • Abstract
    Cosa sono gli euro-gruppi? Dove operano? Quale ruolo svolgono nel processo politico Europeo? I gruppi di interesse di livello Europeo, per l’importanza che essi hanno nel processo politico comunitario, sono stati e sono tuttora oggetto di un’imponente letteratura; è facile constatare come essi costituiscano un importante tema di indagine per la scienza politica. Questa ricerca sulla rappresentanza degli interessi nell’Unione Europea si propone di ricavare dalla letteratura esistente un quadro aggiornato sul ruolo che gli euro-gruppi tuttora giocano nel policy-making Europeo. L’obiettivo primario di questo studio è quello di fornire un chiaro e per quanto possibile, esaustivo ritratto dei gruppi di interesse che operano sulla scena Europea e dei modi attraverso cui essi rappresentano gli interessi di cui sono portatori.
    Quali sono le caratteristiche strutturali degli euro-gruppi? Quali relazioni hanno con le principali istituzioni comunitarie? A quali strumenti ricorrono per cercare di influenzare il processo decisionale Europeo? A questo proposito una particolare attenzione è dedicata alla struttura di quegli euro-gruppi che si distinguono per le proprie caratteristiche strutturali ed organizzative. I risultati ottenuti forniscono utili informazioni per rispondere a queste domande e mettono in luce alcune cause essenziali di debolezza degli euro-gruppi.
    La seconda parte della ricerca si pone l’obiettivo di descrivere il rapporto che esiste tra gli euro-gruppi e le principali istituzioni comunitarie. Per fare ciò vengono compiute tre operazioni fondamentali: in primo luogo viene fornita una panoramica della struttura organizzativa delle principali istituzioni Europee; in secondo luogo viene descritto il loro ruolo nel processo decisionale comunitario; infine, vengono individuati i punti di accesso che esse mettono a disposizione dei gruppi di interesse, per esercitare la loro attività di pressione a livello Europeo. I risultati ottenuti mettono in luce alcuni fondamentali aspetti del rapporto che esiste tra i gruppi di interesse e istituzioni comunitarie.
    L’esistenza di un rapporto speciale tra i gruppi di interesse ed il Comitato Economico e Sociale giustifica la scelta di trattare il Comitato Economico e Sociale separatamente dalle altre istituzioni comunitarie. L’ultima parte dell’opera cerca dunque di delineare un quadro sufficientemente articolato del ruolo del CES nel processo decisionale comunitario e del complesso rapporto esistente con i gruppi di interesse di livello Europeo.
    Questa tesi è correlata alla categoria
    ARTICOLI AUTORI LIBRI DOSSIER INTERVISTE TESI GLOSSARIO PROFESSIONI LINK CATEGORIE NEWS Home

    Skype Me™! Tesionline Srl P.IVA 01096380116   |   Pubblicità   |   Privacy