Home Sociologia
Home Sociologia
Quando la Rete "fa notizia". L'evoluzione tecnologica nei quotidiani: Internet come fonte d'informazione

Autore
Orazio Vecchio - Università degli Studi di Roma La Sapienza - [1999-00]
Documenti
  • Preview
  • Indice
  • Bibliografia
  • Tesi completa: 300 pagine
  • Abstract
    Il giornalismo ha sempre fatto i conti con la tecnologia: dalle prime gazzette ai videoterminali passando per la composizione a caldo, la produzione dell'informazione è stata regolata dai mezzi a sua disposizione ed ogni epoca segnata da una particolare tappa dell'evoluzione. Oggi, in particolare, con l’avvento della Rete, si delinea un'innovazione dalla portata rivoluzionaria. Ecco, quindi, perché ''l’evoluzione tecnologica nei quotidiani'' e, soprattutto, ''Internet come fonte d’informazione'': le motivazioni della mia ricerca derivano dalla constatazione dei profondi cambiamenti che stanno investendo il mondo del giornalismo, in cui, parallelamente all’introduzione di nuovi formati e nuovi strumenti, cambiano anche la figura del professionista della notizia e la sua attività.

    La Rete, infatti, non solo si configura come un mezzo attraverso il quale i giornali possono diffondere la propria informazione, bensì rappresenta anche una immensa miniera che il giornalista può scavare per raccogliere informazioni. Ma è proprio vero che, ora che sui videoterminali si può contattare elettronicamente quel politico o quell’altro manager, accedere al sito di un'istituzione o di un'associazione, al newsgroup sulle novità tecnologiche o alla chat in cui si discute della pena di morte, al desk vengono utilizzati tutti gli strumenti messi a disposizione dalla nuova tecnologia? Ovvero: in che occasioni, in che misura, in che modo il Web e tutto quello che lo circonda è davvero una fonte d’informazione giornalistica? Per rispondere a queste domande e verificare quanto di quello che viene detto e scritto su Internet nel lavoro giornalistico corrisponda a verità, ho condotto un'osservazione sperimentale nelle redazioni online di tre quotidiani: La Repubblica, Corriere della Sera, La Sicilia.

    Il percorso viene sviluppato seguendo la metafora della navigazione, che garantisce la possibilità di inserire un’adeguata serie di informazioni metatestuali, conformandosi nello stesso tempo con il contenuto trattato. Ogni capitolo, così, inizia con una premessa da intendere come l’indicazione della rotta che in esso viene seguita. Non solo. È stato anche pensato, a conclusione di ogni capitolo, un approdo che, tirando le somme di quella singola sezione, collega i concetti più su riportati a quelli successivi. Ancora, a mo’ di cuscinetti tra le tre parti, due appendici faranno da ancoraggio saldando il discorso appena concluso ai singoli casi oggetto della ricerca sul campo.
    Questa tesi è correlata alla categoria
    ARTICOLI AUTORI LIBRI DOSSIER INTERVISTE TESI GLOSSARIO PROFESSIONI LINK CATEGORIE NEWS Home

    Skype Me™! Tesionline Srl P.IVA 01096380116   |   Pubblicità   |   Privacy