Home Sociologia
Home Sociologia
Dinamiche interpersonali del colloquio di selezione

Autore
Virginia Dentico - Università degli Studi di Bari - [2004-05]
Documenti
  • Preview
  • Indice
  • Bibliografia
  • Tesi completa: 60 pagine
  • Abstract
    E’ un fatto consolidato che le teorie d'organizzazione aziendale hanno da tempo superato la concezione del personale di un’azienda come semplice “forza produttiva”, per attribuirgli il concetto più esteso di “valore strategico” per la vita aziendale, per il suo sviluppo, per quella che si può chiamare “capacità di competere”.
    Siccome la risorsa del personale si prende cura tutt’oggi dell’esecuzione della maggior parte delle funzioni aziendali, è composta da individui che lavorano, ciascuno con il proprio bagaglio di conoscenze, competenze, esperienze, atteggiamenti e mentalità, ci si può rendere conto che un’attività molto importante all’interno di qualsiasi azienda riguarda il reperimento e l’acquisizione delle risorse umane, forze nuove da introdurre nel sistema. Basta l’assunzione di una persona sbagliata in una funzione chiave dell’azienda, per bloccare il lavoro di decine e decine di altre persone. Dunque attraverso il processo di selezione l’azienda non soddisfa solo la primaria esigenza di mancanza di personale, ma anche e soprattutto di allargamento, sostituzione e di rinnovamento dello stesso.
    (Il successo commerciale: “un imprenditore con un’idea che ha qualche valore commerciale, qualche soldo, molti uomini validi.”)
    Volendo definire la “selezione” si può affermare che con tale parola si indica “l’insieme delle attività che vengono effettuate quando un’organizzazione, per colmare una lacuna presente nel proprio organico, deve reperire uno o più individui in possesso di determinati requisiti fisici, tecnico-professionali, psichici, sociali e culturali richiesti per poter svolgere agevolmente le attività connesse con la posizione scoperta.”
    In un processo di selezione l’individuo è valutato non solo per le attività ed il ruolo specifico che dovrà svolgere all’interno dell’organizzazione, ma anche come persona che dovrà integrarsi in un sistema di funzioni sociali, di valori, di attività tra loro interagenti.
    La selezione deve tener conto dell’ambiente sociale in cui l’individuo andrà inserito, del capo da cui dipenderà, dei singoli colleghi con cui dovrà collaborare.

    Questa tesi è correlata alla categoria
    ARTICOLI AUTORI LIBRI DOSSIER INTERVISTE TESI GLOSSARIO PROFESSIONI LINK CATEGORIE NEWS Home

    Skype Me™! Tesionline Srl P.IVA 01096380116   |   Pubblicità   |   Privacy