Home Sociologia
Home Sociologia
Vivere dopo una perdita. Robert A. Neimeyer e la ricostruzione dei significati

Autore
Claudia Adria Gandolfi - Università degli Studi di Bergamo - [2007-08]
Documenti
  • Preview
  • Indice
  • Bibliografia
  • Tesi completa: 81 pagine
  • Abstract
    I modi di affrontare la morte sono cambiati radicalmente nella storia occidentale dal Medioevo ad oggi. Questi cambiamenti, dovuti a svariati fattori economici, scientifici, religiosi, ma comunque culturali, ci hanno condotto a quella che oggi noi viviamo come la negazione della morte nella nostra società liquida contemporanea.
    Conseguenza di questa negazione sembra essere una tendenza verso la patologizzazione del cordoglio. Là dove un tempo la struttura della collettività, anche attraverso la ritualità consolidata, consentiva il difficile passaggio da un “prima” a un “dopo” la perdita, oggi nelle società occidentali si è venuto a creare un vuoto sempre più marcato.
    La ricerca del significato degli eventi aiuta a ritrovare un senso nel caos generato dalla morte. L’uomo, nella sua dimensione narrans, oltre che sapiens e faber, organizza la sua realtà attraverso la narrazione, a sé, agli altri e con gli altri, alla ricerca di significati che, rinegoziati collettivamente, possano ridare ordine e coerenza alla storia della propria vita, dopo che la morte ne ha scardinato il senso precedente.
    Il lavoro di Neimeyer, e con lui di una nutrita schiera di studiosi, clinici, tanatologi, in prevalenza americani, esplora proprio le possibilità offerte da una nuova teoria del lutto come occasione per la ricostruzione dei significati personali, a partire dall’evento della perdita, attraverso le tecniche della narrazione. Il lutto può essere visto non più come esperienza da cui prendere le distanze, come perdita che lascia solo segni di dolore, ma anche come occasione di crescita.
    Questa tesi è correlata alla categoria
    ARTICOLI AUTORI LIBRI DOSSIER INTERVISTE TESI GLOSSARIO PROFESSIONI LINK CATEGORIE NEWS Home

    Skype Me™! Tesionline Srl P.IVA 01096380116   |   Pubblicità   |   Privacy