Home Sociologia
Home Sociologia
Le donne nella Cina di Mao (1949-1976): storia di un'idea di eguaglianza di genere.

Autore
Jonathan Francesco Marano - Università degli Studi di Napoli "L'Orientale" - [2007-08]
Documenti
  • Preview
  • Indice
  • Bibliografia
  • Tesi completa: 43 pagine
  • Abstract
    Percorso storiografico sulle condizioni delle donne in Cina attraverso il periodo di transizione tra la caduta del Celeste impero e la formazione della Repubblica Popolare Cinese, fino al tramonto della fase maoista (1976). Il lavoro in questione si propone di individuare, secondo una logica decostruzionista, le direttrici ideologiche lungo le quali è stata concettualizzata l'idea di uguaglianza di genere e le pratiche mediante cui è stata (o meno) attuata, con particolare attenzione alle retoriche di regime e all'autopercezione del genere femminile. Tale idea di uguaglianza di genere, sinteticamente rappresentabile come aspirazione ad un modello androgino, è considerata sotto il duplice aspetto di percorso di emancipazione del genere femminile -quale momento della più generale ricostituzione politica e sociale della Cina su basi socialiste- e di strategia economico-politica del regime maoista.
    Questa tesi è correlata alla categoria
    ARTICOLI AUTORI LIBRI DOSSIER INTERVISTE TESI GLOSSARIO PROFESSIONI LINK CATEGORIE NEWS Home

    Skype Me™! Tesionline Srl P.IVA 01096380116   |   Pubblicità   |   Privacy