Home Sociologia
Home Sociologia
Il ruolo dell'errore nella metodologia della ricerca: un'esperienza di apprendimento della storia

Autore
Elisa Vezzosi - Università degli Studi di Milano - Bicocca - [2008-09]
Documenti
  • Preview
  • Indice
  • Bibliografia
  • Tesi completa: 64 pagine
  • Abstract
    Oggetto di riflessione di questa relazione finale è il ruolo dell’errore nel processo di apprendimento: tradizionalmente ritenuto qualcosa da evitare, correggere ed eliminare, viene qui considerato come un momento ineliminabile e costitutivo del conoscere, nonché importante indicatore del personale processo di elaborazione della conoscenza messo in atto dal bambino.
    La prospettiva teorica di riferimento è la teoria fallibilista di K. R. Popper, che sostiene come il processo di acquisizione della conoscenza sia basato su una continua revisione critica e come il sapere raggiunto non possa considerarsi come un verità assoluta e definibile una volta per tutte.
    Viene qui presentata un’esperienza di apprendimento della storia, in particolare del popolo etrusco attraverso la metodologia della ricerca. I bambini hanno rivestito il ruolo di ricercatori, diventando consapevoli della provvisorietà della conoscenza e della possibilità di una continua messa in discussione di quanto affermato, mettendo in conto la possibilità di sbagliare, di perdersi, di arrivare a conclusioni sbagliate.
    Alla luce dell’esperienza, vengono delineate alcune tipologie di errore e il relativo atteggiamento che ho adottato.
    Questa tesi è correlata alla categoria
    ARTICOLI AUTORI LIBRI DOSSIER INTERVISTE TESI GLOSSARIO PROFESSIONI LINK CATEGORIE NEWS Home

    Skype Me™! Tesionline Srl P.IVA 01096380116   |   Pubblicità   |   Privacy