Home Sociologia
Home Sociologia
La televisione di ieri e di oggi: dalla commedia al reality

Autore
Matteo Galetti - Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano - [2008-09]
Documenti
  • Preview
  • Indice
  • Bibliografia
  • Tesi completa: 38 pagine
  • Abstract
    In queste pagine parleremo di televisione come strumento tecnico usato per comunicare, per scambiare messaggi, dotati di significato, tra individui che condividono un codice di interpretazione. Esistono diversi tipi di comunicazione, dalla forma più elementare tra due persone, alla forma più complessa della comunicazione di massa “da uno a molti” in cui assume un ruolo importante il nostro oggetto di studio. Prima di analizzare la televisione al suo interno, i suoi programmi e i suoi protagonisti, utilizzeremo gli strumenti offerti dagli studiosi Roger Silverstone e McLuhan, per definire i media sotto diversi aspetti:

    - I media come canali. Con lo sviluppo dei media le informazioni viaggiano più veloci nello spazio. Ma qual è il vero messaggio che noi riceviamo dai media?
    - I media sono ambienti, riempiono gli spazi delle nostre case e creano il significato della nostra vita. Qual è il nostro posto in una casa mediatizzata? Il nostro ruolo?
    - I media come estensioni fisiche e percettive dell’uomo. I media sono “potenti protesi”, prolungamenti dei nostri sensi che ci permettono di vedere lontanissimo, di ascoltare e di inviare messaggi in ogni angolo della terra.

    I critici dicono che: “quando accendete il televisore, quasi istantaneamente il vostro cervello sinistro scivola in uno stato neutro come se fosse cullato dai punti di luce che si succedono lampeggiando attraverso lo schermo alla velocità di uno ogni trentesimo di secondo.”
    Questa tesi è correlata alla categoria
    ARTICOLI AUTORI LIBRI DOSSIER INTERVISTE TESI GLOSSARIO PROFESSIONI LINK CATEGORIE NEWS Home

    Skype Me™! Tesionline Srl P.IVA 01096380116   |   Pubblicità   |   Privacy