Home Sociologia
Home Sociologia
La segregazione occupazionale di genere: il soffitto di cristallo

Autore
Chiara Abbas - Università degli Studi di Parma - [2007-08]
Documenti
  • Preview
  • Indice
  • Bibliografia
  • Tesi completa: 23 pagine
  • Abstract
    Negli ultimi decenni, in tutti i paesi occidentali, l'occupazione femminile ha cominciato a crescere sempre più rapidamente, divenendo, quantomeno nelle ultime generazioni, un fenomeno considerato “normale”. Tuttavia l’accesso femminile al mercato del lavoro ha avuto un carattere difforme, sia per quanto riguarda i vari paesi, sia per quel che concerne i settori professionali. In particolare, non si è verificato un proporzionale accesso delle donne alle posizioni manageriali, specialmente quelle di alto livello, nella “stanza dei bottoni”. Le donne sono dunque ancora costrette a lottare contro quel "soffitto di cristallo" in tutti gli ambienti della vita pubblica, sia nelle professioni, sia in politica e nell’ambito della formazione superiore; la persistenza di modelli di analisi che spiegano la differenza di genere, fissandola a livello antropologico e valoriale, ha inciso e continua a influenzare i modi della partecipazione femminile al mercato del lavoro. Gli stereotipi di genere hanno condizionato e continuano a condizionare (sebbene si stiano modificando sotto il peso dei cambiamenti radicali che hanno interessato la nostra società negli ultimi cinquanta anni) la partecipazione femminile al mercato del lavoro.
    Questa tesi è correlata alle categorie
    ARTICOLI AUTORI LIBRI DOSSIER INTERVISTE TESI GLOSSARIO PROFESSIONI LINK CATEGORIE NEWS Home

    Skype Me™! Tesionline Srl P.IVA 01096380116   |   Pubblicità   |   Privacy