Home Sociologia
Home Sociologia
Un processo per omicidio trasmesso da “Un giorno in pretura”. Analisi sociolinguistica.

Autore
Elisa Masconni - Università degli Studi di Firenze - [2005-06]
Documenti
  • Preview
  • Indice
  • Bibliografia
  • Tesi completa: 88 pagine
  • Abstract
    La tesi si colloca nell’ambito del Laboratorio di Linguistica Giudiziaria (LALIGI) la cui ricerca si concentra sull’attuazione della giustizia a partire dai Processi penali, prendendo in considerazione aspetti e problemi di natura linguistica. La ricerca del laboratorio si articola in varie direzioni. La nostra analisi si inserisce nel filone che si occupa della radio- e tele-trasmissione di Processi penali.
    Il lavoro di tesi verte sull’analisi sociolinguistica di un processo per omicidio trasmesso dal programma Un giorno in pretura. Oggetto d' analisi saranno due puntate dell’edizione marzo/maggio 2005, in cui viene proposto il processo a Raffaele Cutolo, capo della Nuova Camorra Organizzata, accusato di essere il mandante dell’omicidio di Vincenzo Casillo.
    I nostri obiettivi sono: in primo luogo, rintracciare ed esplicitare il percorso narrativo che viene costruito all’interno del programma; in secondo luogo, individuare la funzione della giornalista e le caratteristiche linguistiche dei suoi interventi, sia in relazione alla narrativizzazione del processo, che in relazione agli intenti sociali del programma. Nel corso dell’analisi, infatti, ci soffermeremo più volte ad evidenziare il focus psico-sociologico del programma e le dinamiche discorsive con cui esso viene raggiunto.
    Nel primo capitolo ripercorreremo brevemente la storia e l’evoluzione del mezzo televisivo, soffermandoci, in particolare, sul momento di passaggio da un modello monopolistico ad uno concorrenziale e sulla descrizione delle principali differenze tra “neotelevisone” e “paleotelevisione”. Mostreremo, inoltre, come questa transizione abbia sovvertito completamente le logiche del mezzo televisivo, modificandone tutti gli aspetti: la lingua, i linguaggi, i generi.
    Il secondo capitolo è dedicato interamente alla presentazione del programma Un giorno in pretura e all’analisi delle sue caratteristiche costitutive. Partendo dalla contestualizzazione del programma nel progetto editoriale, elaborato per la terza rete Rai, da Angelo Guglielmi, metteremo in luce alcuni elementi formali del programma. In base a tali elementi sarà possibile tracciare i confini entro i quali collocare il genere di Un giorno in pretura.
    Il terzo capitolo è dedicato all’analisi dettagliata di due puntate del programma, “Il camorrista” e “O’professore”, scelte a campione. Obiettivi specifici dell’analisi saranno: l’individuazione del percorso narrativo, in base al quale si ricostruiscono le vicende del processo; la descrizione delle diverse funzioni che assolvono i vari interventi della giornalista; l’analisi degli stessi sotto il profilo strettamente linguistico. Mostreremo, in definitiva, come gli interventi della conduttrice costituiscano gli snodi fondamentali della narrazione, che guidano i telespettatori nella comprensione dell’evento processuale e della storia complessiva che il programma intende raccontare.

    Questa tesi è correlata alla categoria
    ARTICOLI AUTORI LIBRI DOSSIER INTERVISTE TESI GLOSSARIO PROFESSIONI LINK CATEGORIE NEWS Home

    Skype Me™! Tesionline Srl P.IVA 01096380116   |   Pubblicità   |   Privacy