Home Sociologia
Home Sociologia
Forme di governo e sistemi elettorali in America del sud: il caso cileno

Autore
Concettina Putzolu - Università degli Studi di Roma La Sapienza - [2006-07]
Documenti
  • Preview
  • Indice
  • Bibliografia
  • Tesi completa: 140 pagine
  • Abstract
    Il presente studio ha come obiettivo quello di capire le interazioni tra le forme di governo, nello specifico quella presidenziale, e i sistemi elettorali adottati nei paesi dell’America meridionale sia per l’elezione del Presidente sia delle rispettive assemblee. Capire cioè come la forma di governo presidenziale si comporti in caso di adozione di un sistema elettorale maggioritario semplice o a doppio turno; inoltre quali conseguenze abbia l’adozione di un sistema proporzionale o maggioritario, o di un sistema misto, per l’assegnazione dei seggi nell’assemblea parlamentare.
    Il lavoro si struttura in quattro capitoli, ognuno con un tema e filo conduttore specifico. Nel primo si è ritenuto opportuno fare delle premesse teoriche sommarie sui concetti di forma di governo e sistema elettorale, per sarà poi la base da cui partire per analizzare nello specifico la forma di governo presidenziale e i rispettivi sistemi elettorali adottati dai paesi del Cono Sur dell’America Latina. Si è ritenuto opportuno, poi, analizzare nello specifico due assetti costituzionali adottati in Argentina e Venezuela, in quanto sono i due esempi concreti che meglio evidenziano i risvolti negativi quando tra forma di governo e sistema elettorale non vi è un legame coerente.
    Nel secondo capitolo si è trattato il tema della forma di stato federale poiché i due paesi in precedenza citati sembrerebbero adottare una tale forma di Stato.
    Nel successivo invece, parte meno dottrinale e teorica, si è cercato di analizzare come i tre concetti di forma di governo, sistema elettorale e stato federale interagiscono, e capire inoltre quali altri elementi incidano e influenzino il funzionamento dei sistemi costituzionali dei paesi sudamericani.
    Il quarto ed ultimo capitolo ha come oggetto di studio il sistema costituzionale del Cile: analizzando le influenze tra forma di governo e sistema elettorale, si è tentato di approfondire la specificità della legge elettorale, mettendone in risalto peculiarità e contraddizioni che sostanzialmente sono frutto dell’introduzione di regole costituzionali, cosiddette “pactadas”, all’interno di una preesistente carta non completamente democratica nei suoi vari aspetti fondamentali. Ne consegue che l’attuale assetto costituzionale presenti al suo interno forti contraddizioni, lasciando così dei potenziali spazi che possono essere occupati dalle varie forze politiche al governo in modo discrezionale.





    .
    Questa tesi è correlata alla categoria
    ARTICOLI AUTORI LIBRI DOSSIER INTERVISTE TESI GLOSSARIO PROFESSIONI LINK CATEGORIE NEWS Home

    Skype Me™! Tesionline Srl P.IVA 01096380116   |   Pubblicità   |   Privacy