Home Sociologia
Home Sociologia
La campagna elettorale 2008: sguardo socio-semiotico di strumenti e pratiche di comunicazione politica

Autore
Claudia Toloni - Università degli Studi di Milano - [2007-08]
Documenti
  • Preview
  • Indice
  • Bibliografia
  • Tesi completa: 178 pagine
  • Abstract
    Il lavoro offrirà in primo luogo al lettore un’introduzione sulla comunicazione politica e sulle linee direttrici del suo sviluppo in epoca postmoderna. In particolare si concentrerà sulla centralità dell’immagine, intesa come insieme delle percezioni dominanti che gli osservatori si fanno di qualcuno o qualcosa, e del linguaggio politico, inteso come discorso finalizzato a rendere concreta e accessibile al pubblico un’idea e una visione del mondo. Di seguito verranno introdotti i concetti chiave che si intendono usare nello sviluppo dell’analisi empirica: la “narratività” presentata nella teoria semiotica di Gremias, le teorie sul “frame” del linguista statunitense Lakoff e quelle sul ruolo delle emozioni nel processo di decisione politica presentate da Westen. Passeremo poi ad analizzare gli strumenti “direttamente” a disposizione dei politici per creare la propria “narrazione politica”. Questi concetti serviranno per dimostrare nel capitolo successivo la centralità del concetto di narrazione politica scegliendo come oggetto d’indagine le elezioni politiche italiane del 2008 analizzando i materiali prodotti (manifesti, spot elettorali, siti internet) dal Partito Democratico e dal Popolo della Libertà e dai rispettivi candidati premier, ponendo, in un’ottica comparata, una particolare attenzione alle recenti elezioni presidenziali americane. Nel capitolo seguente si cercherà di analizzare la narrazione politica dei due principali candidati. La prima parte sarà dedicata a Walter Veltroni e alla nascita del Partito Democratico in cui verrà offerto anche un breve e limitato confronto con il leader democratico statunitense Barack Obama che nonostante appaia ai nostri occhi un paragone azzardato rappresenta una “best practice” della quale non si può non tenere conto. L’analisi della narrazione politica di Veltroni sarà incentrata sul discorso di apertura della campagna elettorale 2008 che ha tenuto sulle colline umbre di Spello. La seconda parte del capitolo sarà invece dedicata a Silvio Berlusconi, la cui narrazione politica non può prescindere l’osservazione del suo intero percorso politico, dalla sua discesa in campo nel 1994 all’ultima campagna elettorale. Da ultimo si proporranno alcune conclusioni sul’efficacia dei materiali comunicativi prodotti durante la campagna elettorale nel creare una narrazione intorno alla figura dei due leader sottolineandone limiti e potenzialità.
    Questa tesi è correlata alle categorie
    ARTICOLI AUTORI LIBRI DOSSIER INTERVISTE TESI GLOSSARIO PROFESSIONI LINK CATEGORIE NEWS Home

    Skype Me™! Tesionline Srl P.IVA 01096380116   |   Pubblicità   |   Privacy