Home Sociologia
Home Sociologia
La comunicazione nonviolenta strumento di trasformazione sociale

Autore
Francesco Zecca - Università degli Studi di Firenze - [2007-08]
Documenti
  • Preview
  • Indice
  • Bibliografia
  • Tesi completa: 148 pagine
  • Abstract
    Partendo da alcune riflessioni di Danilo Dolci, ho analizzato la comunicazione secondo due modelli generali: modello lineare-unidirezionale (in cui la comunicazione viene vista come trasmissione), modello circolare (comunicazione intesa come atto sociale e reciproco di partecipazione). La differenza è sostanziale e ha ampie rpercussioni in campo pedagogico, sociale e politico. La comunicazione nonviolenta richiede appunto il passaggio da un modello lineare a un modello fondato sulla reciprocità, dove l'ascolto e il feedback hanno un ruolo determinante nell'efficacia comunicativa. Dopo aver analizzato le radici filosofiche e psicologiche della comunicazione nonviolenta, vengono analizzate le modalità di tale comunicazione, presentando il modello di Pat Patfoort. Nell'ultimo capitolo si guarda alla comunicazione nonviolenta applicata nei gruppi, a scuola e in politica.
    Questa tesi è correlata alle categorie
    ARTICOLI AUTORI LIBRI DOSSIER INTERVISTE TESI GLOSSARIO PROFESSIONI LINK CATEGORIE NEWS Home

    Skype Me™! Tesionline Srl P.IVA 01096380116   |   Pubblicità   |   Privacy