Home Sociologia
Home Sociologia
Il fenomeno del tifo organizzato: gli ultrà di Massa e Livorno

Autore
Daniele Masseglia - Università degli Studi di Pisa - [1999-00]
Documenti
  • Preview
  • Indice
  • Bibliografia
  • Tesi completa: 248 pagine
  • Abstract
    In questa tesi ho affrontato il fenomeno degli ultras del calcio, partendo dalla nascita del movimento (il contesto sociale e politico) e dall'analisi dei valori esistenti nelle curve (il concetto di ''fede'', per esempio), passando, in secondo luogo, per le relazioni esistenti tra gli ultrà e il mondo ''esterno'' (la politica, i mass media, le forze dell'ordine, ecc.), affrontando infine il problema della violenza (ho dedicato un paragrafo alla xenofobia da stadio) e dei rimedi attuabili in questa direzione (dai controlli allo stadio alle assistenze sociali, dalle diffide alle iniziative degli stessi ultras). Durante questo percorso ho seguito un filo logico che toccasse i seguenti punti: gli hooligans inglesi, le tifoserie (europee e non) influenzate dalla Gran Bretagna, le tifoserie che hanno sviluppato un modello ''personale'' di tifo (tra cui molte curve italiane) e, in ultima analisi, le realtà di Massa e Livorno. In proposito è stata effettuata una ricerca campionaria all'interno della curva di Massa (tramite questionari) sulla falsariga di una precedente ricerca effettuata a Livorno da parte del Laboratorio di Ricerca del Dipartimento di Scienze Sociali dell'Università di Pisa. L'intento del mio lavoro è stato quello di permettere, capitolo dopo capitolo, un doppio confronto: tra i valori emersi dalle ricerche di Massa e Livorno e quelli del movimento ultras in generale (a seconda dell'argomento trattato) e, tramite grafici e tabelle esplicative, tra i due gruppi in questione.
    Questa tesi è correlata alle categorie
    ARTICOLI AUTORI LIBRI DOSSIER INTERVISTE TESI GLOSSARIO PROFESSIONI LINK CATEGORIE NEWS Home

    Skype Me™! Tesionline Srl P.IVA 01096380116   |   Pubblicità   |   Privacy