Home Sociologia
Home Sociologia
Aquile in fuga. L'immigrazione albanese in Italia tra costruzioni mediatiche, vincoli legislativi e sogni d'integrazione

Autore
Fation Tila - Università degli Studi di Verona - [2007-08]
Documenti
  • Preview
  • Indice
  • Bibliografia
  • Tesi completa: 65 pagine
  • Abstract
    Questa tesi di laurea cerca di rappresentare i quasi 20 anni di immigrazione albanese in Italia. La chiave di lettura è sociologica anche se quasi un intero capitolo è storico e descrive i vari esodi e l'emigrazione continua con le cause e le caratteristiche che l'hanno accompagnata. La tesi cerca di focalizzare l'attenzione sugli steriotipi e gli pregiudizi che hanno portato i partiti, la politica, i mass media e l'opinione pubblica a vedere, trattare, gestire e vivere questa immigrazione come un problema di ordine pubblico, sociale e mentale piuttosto che come un fenomeno normale della società. Ho cercato di mettere in luce gli argomenti principali di questa immigrazione, e di quella in generale, quali: il percorso legislativo di questa immigrazione con le varie leggi a riguardo e le rispettive peculiarità; il collegamento tra immigrazione e criminalità; la continua campagna di informazione-distorsione che i media hanno fatto con l'immigrazione ed in particolare con quella albanese basandosi su stereotipi e pregiudizi, creando una pedagogia della paura e del sospetto; l'opinione pubblica e le cause della formazione degli steriotipi e pregiudizi. Inoltre, ho visto opportuno dedicare l'ultimo capitolo alla seconda generazione degli albanesi in Italia e le caratteristiche di questa generazione. In definitiva, questa tesi l'ho vissuta come un viaggio in questi 20 anni di immigrazione quindi auguro buon viaggio a chi scegliera di leggerla.
    Questa tesi è correlata alla categoria
    ARTICOLI AUTORI LIBRI DOSSIER INTERVISTE TESI GLOSSARIO PROFESSIONI LINK CATEGORIE NEWS Home

    Skype Me™! Tesionline Srl P.IVA 01096380116   |   Pubblicità   |   Privacy