Home Sociologia
Home Sociologia
Nuovi culti e nuove derive nell'Occidente contemporaneo - Approfondimento di 5 casi di sette deviate

Autore
Francesca Magrini - Università degli Studi di Firenze - [2007-08]
Documenti
  • Preview
  • Indice
  • Bibliografia
  • Tesi completa: 188 pagine
  • Abstract
    Il presente lavoro ha l'intento di illustrare, brevemente, la crisi della società moderna e delle religioni tradizionali (come di altri aspetti della società) e la successiva risposta dell'uomo che ha generato realtà “di conforto” diverse da quelle esistenti fino a quel momento.
    Partendo dagli anni '60 dello scorso secolo fino ai primi anni del nuovo, ci sono stati alcuni passaggi che hanno generato importanti cambiamenti sociali, in Italia principalmente, ma anche nel resto del mondo Occidentale.
    Tra questi sono degni di nota, il boom economico, che ha caratterizzato l’Occidente dopo la Seconda Guerra Mondiale, numerose crisi politiche internazionali, la crisi economica degli anni ’70, che in Italia ha coinciso con gli anni detti “di piombo”, cioè quelli caratterizzati dal fenomeno del terrorismo, i cambiamenti politici, nazionali ed internazionali, che hanno portato all’apertura di molti confini, unendo, nel bene e nel male, le popolazioni.
    Tutti questi cambiamenti socio - politici hanno, inevitabilmente, modificato la società e gli individui.
    Le certezze di un tempo sono piano piano, ma inesorabilmente, crollate portando in dono fluidità, incertezze e paure.
    L’uomo, nella maggior parte dei casi, non si è sentito più protetto e sorretto dalle credenze fino ad allora professate, religiose e non; sono nati nuovi gruppi mistico religiosi, dagli Hippies fino ai gruppi Satanisti, passando per innumerevoli “varianti” del Cristianesimo.
    Dopo questa breve introduzione socio – politico - culturale della società passata e presente, si entra più nel dettaglio nel termine Setta religiosa.
    Partendo dalle varie definizioni del termine, si arriva a descriverne le varie tipologie e la loro diffusione (anche attraverso i dati contenuti nel Rapporto del Ministero degli Interni redatto nel 2000), le caratteristiche principali di coloro che vi entrano a far parte e le più diffuse tecniche di reclutamento.
    Successivamente, vengono affrontati gli aspetti legati al potere carismatico dei leader, definendone caratteristiche e peculiarità.
    Dopo aver gettato queste basi, si affrontano ed analizzano 5 casi di sette deviate; il primo caso è legato al nome di Charles Manson, che negli U.S.A. negli anni ’60, riunì intorno a sè un gruppo di ragazzi “sbandati” e anche grazie all’abuso di droghe ed alcol, li rese talmente succubi del suo carisma da spingerli a commettere orribili omicidi, come quello di Sharon Tate, attrice e moglie del regista Roman Polanski.
    Il secondo caso analizzato è quello della setta dei “Davidiani”, la quale, assediata per quasi due mesi nel ranch di Waco in Texas dagli agenti F.B.I., si rese protagonista di un “dubbio” suicidio di massa (per alcuni, gli appartenenti al gruppo furono uccisi dagli stessi agenti nel corso dell’irruzione dei locali del ranch).
    Il terzo caso, si svolge in Canada ed in Europa ed ha come protagonista la setta “Ordine del Tempio Solare”, che guidata da due leader balzò alle cronache per la tragica fine di quasi tutti i suoi membri. Questo gruppo, a differenza della maggior parte degli altri gruppi settari, annoverava tra le sue fila persone di un elevato status sociale e culturale, tanto da insinuare il dubbio, mai chiarito, che in realtà si trattasse di un gruppo legato alla Massoneria.
    Gli ultimi due casi analizzati si svolgono invece in Italia e sono legati ai nomi di Ebe Giorgini e al gruppo delle “Bestie di Satana”.
    Ebe Giorgini, meglio conosciuta come Mamma Ebe, rappresenta un raro caso di longevità; laddove quasi tutti i gruppi settari, a seguito di eventi che li portano alla ribalta, reagiscono o tragicamente con omicidi - suicidi oppure sciogliendosi, lei invece resiste imperterrita al passare degli anni e dei processi, continua a manovrare persone in cerca di aiuto e ad arricchirsi sulle loro spalle.
    Infine, l’ultimo caso, quello più recente in ordine di tempo è quello relativo alle “Bestie di Satana”; profonda provincia italiana, un gruppo di ragazzi, un leader forse due, ragazzi perduti la cui follia lascia una lunga linea di sangue, tre omicidi accertati, orrendi tanto per chi ne ha visto il risultato, quanto per chi ne ha sentito solo il racconto, alcune morti sospette ancora in cerca di verità, ma sopratutto tante, troppe vite bruciate in nome di Satana ma votate solo alle droghe, all’abuso di alcolici e al rock usato come scudo e forse come scusa di pura e semplice follia.
    L’ultima parte del lavoro è dedicata alle metodologie più diffuse e utilizzate per uscire da una setta, ai vari gruppi di sostegno alle famiglie e alle tecniche di “deprogrammazione” più diffuse.
    Il lavoro si conclude con l’analisi di tutti i casi affrontanti, delineandone differenze e punti in comune e rileggendone le caratteristiche principali.

    Questa tesi è correlata alle categorie
    ARTICOLI AUTORI LIBRI DOSSIER INTERVISTE TESI GLOSSARIO PROFESSIONI LINK CATEGORIE NEWS Home

    Skype Me™! Tesionline Srl P.IVA 01096380116   |   Pubblicità   |   Privacy