Home Sociologia
Home Sociologia
La narrazione come pratica di distinzione: il caso della ''noia'' a Siena

Autore
Alberto Cossu - Università degli Studi di Siena - [2006-07]
Documenti
  • Preview
  • Indice
  • Bibliografia
  • Tesi completa: 82 pagine
  • Abstract
    Il mio lavoro di tesi ha indagato un luogo comune del parlare quotidiano: "la narrazione della noia". La ricerca, svolta a Siena, ha cercato di evidenziare le ragioni per cui gli studenti, quasi solo ed esclusivamente fuorisede, hanno l'uso di dire di annoiarsi. Il motivo di tale interesse deriva dal fatto che esso appare eccessivamente stereotipato ed indipendente da circostanze oggettive. Si è quindi indagata la nascita del concetto di "divertimento" (in particolare notturno) e del suo opposto, la "noia".
    La tesi mira fondamentalmente a mostrare come il mettere in campo una determinata pratica discorsiva con i propri pari, sia utile in primo luogo a farsi gruppo, a costituire una comunione fàtica, a distinguere i fuorisede dagli autoctoni, così come ad agevolare la costruzione di una propria identità di "giovane-che-si-vorrebbe-divertire".
    Questa tesi è correlata alle categorie
    ARTICOLI AUTORI LIBRI DOSSIER INTERVISTE TESI GLOSSARIO PROFESSIONI LINK CATEGORIE NEWS Home

    Skype Me™! Tesionline Srl P.IVA 01096380116   |   Pubblicità   |   Privacy