Home Sociologia
Home Sociologia
La musica tra conoscere e fare nella scuola primaria: temi, problemi, prospettive

Autore
Maria Vullo - Università degli Studi di Palermo - [2007-08]
Documenti
  • Preview
  • Indice
  • Bibliografia
  • Tesi completa: 108 pagine
  • Abstract
    Il valore che oggi è attribuito alla musica è frutto di una lunga elaborazione socio-culturale in cui s’intrecciano numerosi eventi. Infatti, tra le discipline scolastiche la musica è una delle più “candide” visto che è riuscita a conquistare il suo pieno statuto educativo da poco più di venti anni.
    Nella scuola, la musica è entrata in sordina: prima attraverso le vie di fatto (le pratiche educative), soltanto dopo per le vie di diritto (i programmi della Pubblica Istruzione). Per molto tempo si è presentata come canto e soltanto dal 1985 in poi, alla musica è stato attribuito il valore educativo e didattico che merita, in termini di scelte istituzionali emessi dal Ministero della Pubblica Istruzione per la scuola primaria.
    Il presente lavoro vuole evidenziare i cambiamenti che l’educazione musicale ha sviluppato negli anni, per poter essere accolta tra i banchi di scuola e integrata con le altre discipline acquisendo il valore di cui è degna.
    La prima parte, vuole sottolineare i cambiamenti avvenuti in termini di educazione musicale prendendo in esame i Programmi Ministeriali dell’’85, la Riforma Berlinguer, le Indicazioni Nazionali della Riforma Moratti e le Indicazioni per il Curricolo della Riforma Fioroni.
    La seconda parte, prende in esame i quadri psico-pedagogici di riferimento della pedagogia musicale, la letteratura scientifico-didattica e l’analisi di tre libri di testo adottati nella scuola primaria, che rendono visibili i cambiamenti avvenuti nel processo di insegnamento–apprendimento, seguendo una linea del tempo che arriva ai giorni nostri.
    La terza parte, quella conclusiva, vuole sottolineare che l’educazione musicale ha un valore educativo pari alle altre discipline. L’obiettivo è stato quello di dimostrare che l’educazione al suono e alla musica possiede tutti i canoni per essere considerata una vera e propria materia di studio curricolare poiché attraverso un lavoro interdisciplinare, che include tutte le materie, favorisce uno sviluppo cognitivo dell’infante valido e autentico.
    Questa tesi è correlata alla categoria
    ARTICOLI AUTORI LIBRI DOSSIER INTERVISTE TESI GLOSSARIO PROFESSIONI LINK CATEGORIE NEWS Home

    Skype Me™! Tesionline Srl P.IVA 01096380116   |   Pubblicità   |   Privacy