Home Sociologia
Home Sociologia
Alla ricerca di buone pratiche nella comunicazione sanitaria. Il caso A.S.L. 8 Cagliari

Autore
Roberta Cogotti - Università degli Studi di Sassari - [2006-07]
Documenti
  • Preview
  • Indice
  • Bibliografia
  • Tesi completa: 220 pagine
  • Abstract
    La società moderna, pluralista e articolata, ha come base un apparato normativo e istituzionale altrettanto articolato. I cittadini esprimono sempre più la necessità di capire e far parte di tale sistema e pretendono che esso sia chiaro e semplice. La comunicazione è la risposta a questo problema. Oggi qualsiasi attività è comunicazione e le istituzioni non possono prescindere da essa. Ciò spiega la nascita della comunicazione pubblica e delle sue svariate articolazioni. Per le Pubbliche Amministrazioni, inoltre, l’informazione costituisce un obbligo, in quanto tra i loro compiti rientrano i doveri di trasparenza e di pubblicità dell’ azione.
    Dal momento in cui lo Stato è divenuto Welfare State, quindi paternalistico e custode del benessere dei suoi cittadini, ha assunto la tutela del bene e del diritto salute. Ma, da circa dieci anni a questa parte, a seguito dell’impulso della diffusione della comunicazione di massa, tale vigilanza si esplica anche attraverso l’informazione relativa al bene, la divulgazione del bene stesso e la compartecipazione dei cittadini alla sua gestione. La salute inoltre sta cambiando connotazione, essa infatti non costituisce più solo una voce di spesa all’interno del budget dell’amministrazione statale, ormai essa costituisce una risorsa, cui fare riferimento per costruire un rapporto con i cittadini e creare un ambiente di vita sano e sereno, che si rifletterà nella società nel suo complesso.
    Questa tesi è correlata alla categoria
    ARTICOLI AUTORI LIBRI DOSSIER INTERVISTE TESI GLOSSARIO PROFESSIONI LINK CATEGORIE NEWS Home

    Skype Me™! Tesionline Srl P.IVA 01096380116   |   Pubblicità   |   Privacy