Home Sociologia
Home Sociologia
''L'uomo è un mistero da comprendere...e come è bello trovare l'oro sotto la dura scorza''. Prospettive pedagogiche in Fedor Michajlovic Dostoevskij

Autore
Giuseppe Nardin - Libera Univ. degli Studi Maria SS.Assunta-(LUMSA) di Roma - [2006-07]
Documenti
  • Preview
  • Indice
  • Bibliografia
  • Tesi completa: 105 pagine
  • Abstract
    L'uomo secondo il pensiero di Dostoevskij è un'ineffabile apertura al trascendente e quindi sempre in grado di riscattarsi. L'uomo che non riconosce il suo orizzonte nel divino, rischia la caduta nel nulla. L'ateismo porta alla disperazione giungendo in talune situazioni al suicidio. I personaggi positivi nel mondo dostoevskijano, seppur nella loro amiguità creaturale non riducono l'uomo al mero piano del finito.
    Compito del'educatore è quello di educare alla libertà. Il vero educatore, senza giudizi preconfezionati, crea lo spazio affinchè ogni individuo possa esprimersi al meglio e farsi affascinare dalla bellezza della perfettibilità umana.
    Questa tesi è correlata alla categoria
    ARTICOLI AUTORI LIBRI DOSSIER INTERVISTE TESI GLOSSARIO PROFESSIONI LINK CATEGORIE NEWS Home

    Skype Me™! Tesionline Srl P.IVA 01096380116   |   Pubblicità   |   Privacy