Home Sociologia
Home Sociologia
Le nuove formazioni politiche: il caso di Forza Italia

Autore
Giovanni Libutti - Università degli Studi di Pavia - [1997-98]
Documenti
  • Preview
  • Indice
  • Bibliografia
  • Tesi completa: 130 pagine
  • Abstract
    Questo lavoro si pone l’obiettivo di studiare uno dei fenomeni più importanti della storia elettorale dell’Italia repubblicana: la comparsa sulla scena politica di Forza Italia. Le elezioni del marzo 1994 ci hanno consegnato dei risultati inaspettati che hanno portato il capo di una formazione politica nata solo qualche mese prima, a conquistare il governo del Paese. A distanza di quattro anni, Forza Italia mantiene il ruolo di principale forza di opposizione, con una forte rappresentanza parlamentare sostenuta dal consenso di un quinto degli elettori italiani. Il movimento di Berlusconi resta però ancora un oggetto “misterioso” della politica italiana e, nonostante il vivace dibattito che esso ha innescato tra gli studiosi, rare sono le analisi che hanno cercato di interpretarne la natura e le ragioni del successo. Come è stata possibile, quali sono stati i presupposti di questa vittoria così inattesa e inusuale nel panorama politico italiano e quali sono i fattori che hanno contribuito al suo consolidamento?
    Questa è la curiosità che ha spinto chi scrive a intraprendere questo cammino di ricerca tra i pochi tentativi di analisi pubblicati, con la preoccupazione che lo studio di un argomento così “attuale” non si lasciasse influenzare da punti di vista soggettivi e, viceversa, si sforzasse di essere il più obiettivo possibile.
    Il primo capitolo si preoccuperà di delineare lo scenario storico - politico che ha costituito la premessa per un successo così inaspettato.
    Nel secondo capitolo si analizzerà specificatamente l’offerta del partito di Berlusconi, prendendo in considerazione i suoi uomini, i contenuti del suo programma e le forme con cui lo stesso è stato presentato.
    Il terzo capitolo riguarderà la breve storia organizzativa del movimento, attraverso le fasi che lo stanno portando ad essere un vero e proprio partito.
    Nel quarto capitolo studieremo più da vicino le caratteristiche di quei cittadini che hanno scelto di dare il proprio voto ad una formazione politica nuova come era Forza Italia nel ’94, e che hanno confermato tale opzione negli anni successivi. A tal fine prenderemo in considerazione le caratteristiche che storicamente sono state utilizzate, dagli studiosi delle materie elettorali, per spiegare una scelta così personale e particolare come il voto.
    Nell’ultima parte di questo lavoro presenteremo il tentativo di Calvi e Vannucci, attraverso l’introduzione di un quadro interpretativo, di definire il profilo socio - politico dell’elettore di Forza Italia.
    Ringrazio il professor Battegazzorre per l’assistenza e i preziosi spunti, così come il professor Biorcio e il professor Mannheimer per i dati e le analisi che mi hanno gentilmente messo a disposizione; è chiaro che la responsabilità di quanto appare in questo lavoro, rimane esclusivamente di chi scrive.
    Questa tesi è correlata alla categoria
    ARTICOLI AUTORI LIBRI DOSSIER INTERVISTE TESI GLOSSARIO PROFESSIONI LINK CATEGORIE NEWS Home

    Skype Me™! Tesionline Srl P.IVA 01096380116   |   Pubblicità   |   Privacy