Home Sociologia
Home Sociologia
Grey's Anatomy e il medical drama

Autore
Serena Chianese - Università degli Studi di Salerno - [2006-07]
Documenti
  • Preview
  • Indice
  • Bibliografia
  • Tesi completa: 91 pagine
  • Abstract
    Partendo da Grey’s Anatomy, la tesi si propone di analizzare l’universo dei telefilm e le ragioni del successo della serialità americana, diventata la principale fonte di storie e narrazioni, tanto da essere definita story-teller, cantastorie mediale della contemporaneità. Un successo di lunga data, ma che ha conosciuto una nuova e più grande fioritura grazie a Internet e agli strumenti offerti dalla civiltà elettronica (di cui è offerta una serie di esempi). Particolare attenzione è stata data al genere medical, uno degli alberi più fertili del bosco telefilmico con una sintesi essenziale dei telefilm ospedalieri, utile a comprendere l’evoluzione del genere e le influenze strutturali sul telefilm preso in esame. Oltre all’osservazione delle caratteristiche che rendono peculiari i serial in corsia e ai confronti fattibili tra loro, viene fornita una serie di ipotesi sulle ragioni del loro successo. Qui è inserita la trattazione analitica di Grey’s Anatomy: le vicende, i personaggi, l’ambientazione, la rielaborazione degli elementi classici del genere, il linguaggio, il confronto con i prodotti audiovisivi affini, le strategie di coinvolgimento del pubblico, e tutto quello che può aiutare a comprendere e spiegare questo fenomeno audiovisivo definito “medicult”. Per concludere, è accennata la dimensione tutta nuova del fenomeno del “fandom”, ovvero le implicazioni sociologiche (economiche e commerciali) dell’investimento affettivo dei fan per le loro serie di culto, e come si modificano i rapporti tra la produzione e il consumo mediale alla luce di cambiamenti così radicali...
    Questa tesi è correlata alla categoria
    ARTICOLI AUTORI LIBRI DOSSIER INTERVISTE TESI GLOSSARIO PROFESSIONI LINK CATEGORIE NEWS Home

    Skype Me™! Tesionline Srl P.IVA 01096380116   |   Pubblicità   |   Privacy