Home Sociologia
Home Sociologia
Culture Jamming, interferenza culturale per il consumatore globale

Autore
Marina Lalovic - Università degli Studi di Roma La Sapienza - [2006-07]
Documenti
  • Preview
  • Indice
  • Bibliografia
  • Tesi completa: 260 pagine
  • Abstract
    CULTURE JAMMING
    Interferenza culturale per il consumatore globale

    Dare voce al consumatore passivo e reagire in maniera creativa alla decennale manipolazione prodotta dalla comunicazione pubblicitaria, rappresenta l’obiettivo principale del movimento oggetto della tesi, che si chiama Culture Jamming. Nato dalla rivista “Adbusters”, di diffusione ristretta e in poco tempo trasformatosi in un movimento di massa, il Culture Jamming ha come finalità la creazione di un consumatore consapevole e attivo in relazione alla società contemporanea. Il Culture Jamming, in questa ottica, rappresenta l’evoluzione inevitabile di movimenti storici come Dadaismo, Scuola di Francoforte, l’Internazionale situazionista e, come i suoi predecessori, si oppone alla manipolazione della realtà mediatica e, più nello specifico a quella pubblicitaria.
    Attraverso lo studio di questo movimento creativo, reattivo, innovativo, verrà nel contempo analizzata una rivoluzione tanto attesa dal consumatore contemporaneo, che ha contribuito alla nascita della comunicazione alternativa rappresentativa di una indispensabile evoluzione della pubblicità contemporanea.
    Questa tesi è correlata alle categorie
    ARTICOLI AUTORI LIBRI DOSSIER INTERVISTE TESI GLOSSARIO PROFESSIONI LINK CATEGORIE NEWS Home

    Skype Me™! Tesionline Srl P.IVA 01096380116   |   Pubblicità   |   Privacy