Home Sociologia
Home Sociologia
Il mondo della moda: il caso Zara

Autore
Laura Castello - Università degli Studi di Parma - [2007-08]
Documenti
  • Preview
  • Indice
  • Bibliografia
  • Tesi completa: 176 pagine
  • Abstract
    Il sistema della moda è alquanto complesso; parlare di moda vuol dire considerare, oltre al settore abbigliamento, i settori sia orizzontali (accessori, profumi, calzature, occhiali ed intimo) che quelli verticali (fibre e distribuzione) fino ad arrivare all’editoria specializzata.
    La moda non è solo spettacolo ed eventi: essa è un fattore sociale, ambientale ed economico.
    Il mondo della moda è un mondo che vive di tendenze e gusti che cambiano nel giro di una stagione. È un mondo quindi, in cui lo studio sociologico del consumatore diventa non solo fondamentale, ma pressoché irrinunciabile. Ho deciso in particolare, di analizzare il segmento della moda low cost perché credo sia l’ultima grande rivoluzione nel mondo del mercato della moda e del mondo del costume in genere.
    In uno scenario così variegato, per vincere la battaglia concorrenziale le imprese devono essere in grado di assecondare le richieste dei consumatori cercando di soddisfare nel miglior modo possibile le loro esigenze. Tali imprese devono, quindi, adattarsi velocemente al mercato, puntare all’innovazione sia di processo che di prodotto, valorizzando la qualità, il servizio e la differenziazione.
    Ed è proprio al marketing che viene assegnato tale ruolo per mantenere il posizionamento acquisito sul mercato, per rinforzarlo e per sostenere la battaglia concorrenziale.
    Ricordo quando anni fa, lessi un articolo dove si informava dell’arrivo di Zara, noto brand del gruppo inditex, in Italia ed esattamente a Milano. Molte mie amiche rimasero inconsciamente affascinate dalla sua politica e mi invitavano ad andare da Zara una volta alla settimana, per acquistare le novità appena introdotte in punto vendita. Fu allora che mi appassionai sempre più al mondo della moda, ai suoi cambiamenti evolutivi e ai cambiamenti relativi al comportamento del consumatore. Volevo riuscire a capire come una politica del genere potesse essere realizzata, a quali costi e con quali benefici.
    Obiettivo del mio studio è, pertanto, fornire un quadro esplicativo delle nuove tendenze in atto nel settore moda (democratizzazione del lusso, low cost, fast fahion), facendo riferimento all’azienda che più di altre si è resa interprete delle esigenze dei consumatori: Zara.
    Il mio lavoro si articola in 4 capitoli:
    Þ nel primo capitolo si analizza la storia della moda, i suoi significati, la sua evoluzione. Si parla del ciclo di vita del settore moda, della politica distributiva, della filiera e dell’aspetto comunicativo e della tendenza alla democratizzazione del lusso.
    Þ Il secondo capitolo tratta del consumatore, punto di partenza e di arrivo di qualunque strategia di marketing. Da lui e per lui vengono intraprese giorno dopo giorno nuove iniziative, al fine di soddisfare bisogni sempre più latenti. Ho perciò posto l’accento sulle caratteristiche del nuovo consumatore, sulla interpretazione che questo nuovo consumatore dà del consumo e sulle tendenze che stanno influenzando lo stesso consumo, strizzando l’occhio a quelle tendenze che hanno avuto maggior peso nel mercato della moda.
    Þ Nel terzo capitolo si rivolge lo sguardo ad una nuova tendenza: lo shopping experience. Acquistare un prodotto, soprattutto se si tratta di un prodotto “moda”, vuol dire vivere un’indimenticabile esperienza d’acquisto, quasi una fuga dalla realtà. Oggi l’attenzione degli “addetti al lavori” è principalmente rivolta verso l’inaugurazione di punti vendita immagine, cosiddetti flagship store e concept store.
    Þ Infine, il quarto ed ultimo capitolo espone il caso Zara, individuando i punti di forza del colosso spagnolo che ormai da anni ha letteralmente invaso il mondo. Sono stati approfonditi aspetti peculiari del modello Zara, quali la logistica, la gestione dell’informazione, il processo distributivo, che hanno contribuito, direi in maniera determinante al successo dell’azienda stessa. Infine gli ultimi paragrafi offrono una panoramica del mercato della moda, analizzando i principali competitors del gruppo spagnolo offrendo anche lo spunto per effettuare paragoni tra a volte simili e a volte diversissime politiche di vendita.
    Questa tesi è correlata alla categoria
    ARTICOLI AUTORI LIBRI DOSSIER INTERVISTE TESI GLOSSARIO PROFESSIONI LINK CATEGORIE NEWS Home

    Skype Me™! Tesionline Srl P.IVA 01096380116   |   Pubblicità   |   Privacy