Home Sociologia
Home Sociologia
Pregiudizio o accoglienza? I media e l'immigrazione

Autore
Michele Spanu - Università degli Studi di Sassari - [2006-07]
Documenti
  • Preview
  • Indice
  • Bibliografia
  • Tesi completa: 86 pagine
  • Abstract
    I dati forniti dal Censis dimostrano che la presenza degli immigrati nei media sembra limitata più o meno esclusivamente ai fatti di cronaca.
    Sarebbe troppo ottimistico pensare che questa associazione tra cronaca e immigrazione sia innocua, poiché si tratta di una ghettizzazione mediatica talmente massiccia e unidirezionale da portare gran parte della società (la classa politica in primis) a credere che questa rappresentazione deviante coincida effettivamente con la realtà di questo fenomeno.
    In generale, l’immagine che si desume da quanto visto in televisione o letto sui giornali oscilla necessariamente dal “povero immigrato”, vittima di una gamma di possibili fatti negativi come atti criminosi, discriminazione, errori giudiziari, ritardi o malfunzionamenti burocratici, allo straniero violento o criminale. Gli studi di content analysis svolti sulla rappresentazione degli sbarchi sulle coste italiane hanno confermato questa visione ambivalente: il successo di uno o più sbarchi porta i media ad adottare la simbologia dell’invasione, mentre l’insuccesso di un viaggio verso le nostre coste (a causa delle cattive condizioni del mare) porta gli stessi media ad una rappresentazione pseudo-compassionevole verso la vicenda, i cui protagonisti sono definiti dei “disperati” in cerca di un futuro migliore.
    Questa tesi è correlata alla categoria
    ARTICOLI AUTORI LIBRI DOSSIER INTERVISTE TESI GLOSSARIO PROFESSIONI LINK CATEGORIE NEWS Home

    Skype Me™! Tesionline Srl P.IVA 01096380116   |   Pubblicità   |   Privacy