Home Sociologia
Home Sociologia
Il mio mondo incantato: narrazione e identità nell'età infantile

Autore
Roberta Deruvo - Università degli Studi di Siena - [2004-05]
Documenti
  • Preview
  • Indice
  • Bibliografia
  • Tesi completa: 57 pagine
  • Abstract
    All’interno della letteratura psicologica che ha studiato gli aspetti della narrazione, ho ritenuto interessante approfondire la relazione tra il “pensiero narrativo” e le “fiabe” intese come preziose modalità d’interpretazione della realtà sin dall’infanzia.
    L’ottica del mio lavoro è quindi tutta volta all’analisi della comunicazione narrativa e del pensiero narrativo in quanto bisogno fondamentale per l’essere umano di dare un senso all’esperienza.
    In questo contesto la fiaba si colloca come uno strumento universale che, rispecchiando la cultura, organizza l’esperienza attraverso il linguaggio.
    Essendo la mente predisposta per istinto a tradurre l’esperienza in termini narrativi, grazie alla capacità di costruire storie come modelli mediante cui interpretare la realtà, il prezioso aiuto delle fiabe è quello di fornire al bambino uno strumento privilegiato per la conoscenza del mondo, delle caratteristiche delle azioni umane, del sistema di norme e valori propri della cultura in cui vive e in tal senso la narrazione permette di esprimere il sistema di credenze di ogni individuo...
    Questa tesi è correlata alla categoria
    ARTICOLI AUTORI LIBRI DOSSIER INTERVISTE TESI GLOSSARIO PROFESSIONI LINK CATEGORIE NEWS Home

    Skype Me™! Tesionline Srl P.IVA 01096380116   |   Pubblicità   |   Privacy