Home Sociologia
Home Sociologia
La televisione contro la televisione

Autore
Roberta Sanzani - Università degli Studi di Ferrara - [2005-06]
Documenti
  • Preview
  • Indice
  • Bibliografia
  • Tesi completa: 87 pagine
  • Abstract
    Una delle conseguenze della digitalizzazione è sicuramente rappresentata dal tentativo sempre più incalzante di incorporare il linguaggio audiovisivo nella comunicazione dal basso attuata dagli utenti più attivi. Anche in Italia, già da qualche anno, gruppi di “mediattivisti” hanno cercato di sfruttare al massimo i media digitalizzati per dimostrare ai fruitori passivi, abituati e una cultura dove vige e regna il modello broadcasting, che tutti possono comunicare a tutto il mondo anche utilizzando il linguaggio audiovisivo. Dal 2002 sono fiorite grazie al lavoro di ridotte redazioni locali, piccole emittenti abusive che trasmettono in un raggio d’azione che non supera i 150-200 metri e che sono state poi raccolte nel circuito online denominato Telestreet.
    Di queste, l’ammiraglia è la piccola OrfeoTV nata in un quartiere di Bologna.
    Essa e le altre emittenti cercano di dimostrare che il linguaggio audiovisivo non deve essere appannaggio soltanto delle grandi aziende che possono disporre di somme stratosferiche di capitali e che la comunicazione audiovisiva non deve essere soltanto verticale e monodirezionale.
    I componenti di queste realtà potrebbero però veder vanificato questo scenario costruito con un forte impegno e tanta determinazione a causa dell’avanzare del digitale terreste, che minaccia di vanificare gli sforzi dei mediattivisti rendendo di nuovo quasi impossibile per chi non possieda grosse somme di denaro ogni forma di trasmissione.. Alla luce di questa situazione, questa tesi si prefigge di analizzare la comunicazione messa in opera dalle tv di quartiere sia come fenomeno sociale sia dal punto di vista tecnico, confrontandone il modello comunicativo con la tradizionale modalità di trasmissione broadcasting.
    Verranno analizzate le modalità produttive di tutta la filiera, ponendo anche un’attenzione particolare alle dinamiche sociali messe in essere sia all'interno delle reti sia il rapporto instaurato con i destinatari della comunicazione. Per ultimo verranno analizzate, in relazione ai possibili sviluppi futuri di queste realtà, la situazione attuale del settore televisivo per quanto riguarda il digitale terrestre e le possibilità offerte dalle nuove tecnologie telematiche, al fine di individuare una soluzione alla potenziale estinzione di questo innovativo esperimento socio-comunicativo.
    Questa tesi è correlata alla categoria
    ARTICOLI AUTORI LIBRI DOSSIER INTERVISTE TESI GLOSSARIO PROFESSIONI LINK CATEGORIE NEWS Home

    Skype Me™! Tesionline Srl P.IVA 01096380116   |   Pubblicità   |   Privacy