Home Sociologia
Home Sociologia
Il gioco di ruolo come setting esperenziale. Vita, gioco, educazione: una transitività metaforica.

Autore
Vitina Zaccagnino - Università degli Studi della Basilicata - [2005-06]
Documenti
  • Preview
  • Indice
  • Bibliografia
  • Tesi completa: 174 pagine
  • Abstract
    In un’epoca in cui l’espansione delle nuove tecnologie trova applicazione nei campi più disparati, non si può non notare come questi mezzi stiano influenzando, supportando e migliorando le metodologie di apprendimento, potenziando i processi formativi e concorrendo a sviluppare il senso di comprensione e tolleranza tra i diversi popoli, culture e religioni.
    Uno di questi mezzi che sintetizza tutte le applicazioni sopra citate in un modo che potremmo definire “trasversale”, è sicuramente il gioco di ruolo.
    I giochi di ruolo o role playing game sono un’attività libera, piena di fantasia, individualità, cooperazione e progettazione.
    Leggere, narrare, inventare storie, immaginare, riferire, aiutano la conoscenza del sé, del mondo degli altri, di sé nel mondo e di sé con gli altri. I giochi di ruolo aiutano a migliorare le capacità espressive, le conoscenze storiche, letterarie, linguistiche ed aiutano l’apprendimento di quei valori fondamentali nella vita degli uomini.
    Il primo capitolo illustra le origini della metodologia e del suo inventore, analizza le relazioni tra i concetti e le teorie del ruolo.
    Il secondo, permette di sfiorare un mondo parallelo a quello reale, attraverso un excursus delle diverse versioni di gioco.
    Il terzo capitolo descrive il contesto aziendale all’interno del quale è applicato il role playing e gli obiettivi di apprendimento cui tendere mediante l’utilizzo di questa tecnica e analizza le modalità di apprendimento degli adulti e la dimensione gruppale entro cui attivarle.
    Nel quarto capitolo, viene affrontata la teoria del “ludendo docere” ossia “insegnare giocando”, che sembra un’utopia, ma è resa possibile grazie a un Master/insegnante creativo che applica le regole giuste e mette al centro dell’attività gli allievi.
    Il quinto capitolo, infine, traccia le linee guida di un apprendimento attivo dei diritti fondamentali dell’uomo.
    Quindi questa tesi si propone di illustrare e descrivere le caratteristiche peculiari di questa tecnica, il role playing game o gioco di ruolo nella traduzione italiana, al fine di valutarne le potenzialità effettive di applicazione.
    Questa tesi è correlata alle categorie
    ARTICOLI AUTORI LIBRI DOSSIER INTERVISTE TESI GLOSSARIO PROFESSIONI LINK CATEGORIE NEWS Home

    Skype Me™! Tesionline Srl P.IVA 01096380116   |   Pubblicità   |   Privacy