Home Sociologia
Home Sociologia
Il turista della neve a Ponte di Legno-Tonale: profili e comportamento da un'indagine diretta

Autore
Paola Caratti - Università degli Studi di Bergamo - [2005-06]
Documenti
  • Preview
  • Indice
  • Bibliografia
  • Tesi completa: 174 pagine
  • Abstract
    Il turismo della neve sta attraversando una fase di evoluzione, in particolare dal lato della domanda: i turisti che frequentano le stazioni invernali oggi sono infatti molto diversi da quelli del passato per profilo, comportamenti ed esigenze. Questo lavoro si propone di capire meglio quali siano le caratteristiche attuali di questo tipo di domanda, analizzando il caso specifico della clientela che frequenta il comprensorio di Ponte di Legno-Tonale, stazione che negli ultimi anni, attraverso delle oculate operazioni di rilancio, è passata da secondaria e con un bacino d’utenza prevalentemente regionale, a stazione di rilevanza nel contesto lombardo e frequentata da una clientela internazionale.
    La prima parte del lavoro fornisce una panoramica generale sul tema del turismo alpino invernale, affrontando i seguenti aspetti: la storia della nascita e dell’evoluzione del turismo sciistico; la posizione del prodotto “vacanza sulla neve” nel mercato attuale, evidenziando le cause della fase di contrazione; la situazione attuale della domanda di turismo della neve in Italia, caratterizzata da una stagnazione del mercato interno; i tratti principali delle motivazioni e del comportamento del turista della neve attuale.
    La seconda parte si focalizza su Ponte di Legno-Tonale, la stazione presa in considerazione: verrà quindi brevemente ricostruita l’evoluzione storica del comprensorio, ne verrà presentata l’offerta (composta da un mix di attrazioni, sistema d’accoglienza, accessibilità e servizi complementari) ed i tratti principali della domanda, evidenziando l’evoluzione in atto in questi ultimi anni. Viene in particolare sottolineato il ruolo fondamentale del consorzio Adamello Ski che, seguendo una politica di marketing basata sui canali di intermediazione internazionali, ha saputo notevolmente ampliare il mercato della destinazione.
    La terza parte è destinata ad un necessario approfondimento sul tema della ricerca sociale in ambito turistico ed in particolare in quello del turismo della neve, che funge da introduzione metodologica alla ricerca sul campo: vengono presentate alcune ricerche riguardanti l’argomento, analizzando i tipi di metodologia scelti per portarle avanti, con i loro punti di forza e di debolezza.
    Nella quarta parte vengono presentati i risultati della ricerca sul campo svolta a Ponte di Legno-Tonale durante la stagione invernale 2005-2006. L’obiettivo di tale ricerca è quello di individuare il profilo, i tratti principali del comportamento ed il livello di soddisfazione del turista sciatore che frequenta il comprensorio. Lo strumento utilizzato per svolgere tale ricerca è stato un questionario, composto da 24 domande e somministrato direttamente agli sciatori, sia italiani che stranieri, presenti sulle piste. Sono stati raccolti in questo modo più di 500 questionari compilati: i risultati sono stati poi elaborati attraverso l’utilizzo del programma per l’analisi statistica SPSS. I risultati dell’indagine confermano il fatto che Ponte di Legno-Tonale sia una località fortemente orientata alla pratica dello sci: emerge infatti che i turisti cercano in questa stazione soprattutto la possibilità di sciare, apprezzano molto i servizi offerti in questo senso, e sono poco interessati alle altre opportunità che la località può offrire. I turisti intervistati inoltre sono stati segmentati a seconda della provenienza (Lombardia, resto d’Italia ed estero) per far emergere le differenze di comportamento esistenti fra la clientela tradizionale e di lunga data (soprattutto lombarda, ma non solo), e quella invece innovativa degli stranieri e di parte degli italiani.
    Infine, un breve capitolo conclusivo illustrerà i risultati generali a cui si è giunti in questo lavoro: alla luce di quanto emerso dall’indagine diretta, verrà delineata la situazione attuale di Ponte di Legno-Tonale, e le sfide future che si presentano per questa destinazione. La crisi che ha colpito il turismo della neve a livello globale non ha risparmiato Ponte di Legno-Tonale: qui però si è reagito per far fronte a questa situazione, ed i risultati non sono mancati. Sono state intraprese una serie di azioni aventi l’obiettivo di rilanciare la stazione: si sono corsi dei rischi, in quanto si è investito molto su un settore, quello dello sci, che sta attraversando una fase critica. Questi interventi però hanno dato i loro frutti: ieri Ponte di Legno-Tonale era una stazione secondaria, frequentata da una clientela locale, oggi invece abbiamo una stazione integrata con un ampio demanio sciabile che ha saputo proporsi a livello internazionale. In questo contesto la presenza del consorzio Adamello Ski è stata fondamentale: questo soggetto è infatti riuscito a raccogliere le istanze delle diverse imprese turistiche, spesso di piccole dimensioni, operanti sul territorio ed a portare avanti azioni nell’interesse della località in generale, oltre che a proporre sul mercato un prodotto-vacanza integrato.
    Questa tesi è correlata alla categoria
    ARTICOLI AUTORI LIBRI DOSSIER INTERVISTE TESI GLOSSARIO PROFESSIONI LINK CATEGORIE NEWS Home

    Skype Me™! Tesionline Srl P.IVA 01096380116   |   Pubblicità   |   Privacy