Home Sociologia
Home Sociologia
Le nuove strategie formative nella pubblica amministrazione

Autore
Incoronata Pietrafesa - Università degli Studi di Milano - [2004-05]
Documenti
  • Preview
  • Indice
  • Bibliografia
  • Tesi completa: 69 pagine
  • Abstract
    Oggetto della tesi è il nuovo modello di pianificazione e gestione della formazione sviluppato dall’Agenzia delle Entrate in Lombardia.
    Dopo una premessa teorica che, partendo dall’illustrazione di alcune concezioni e teorie sulla formazione nelle organizzazioni, si giunge alla descrizione del sistema formativo del Ministero delle finanze prima (ante 2001) e dell’Agenzia delle Entrate poi (dal 2001), evidenziandone già i tratti distintivi ed innovativi.
    Il tema centrale della tesi è costituito dal “caso” della Direzione Regionale delle Entrate della Lombardia e del suo innovativo sistema formativo (vincitore nel 2006 del primo premio assoluto nella sezione sistemi formativi del premio “Filippo Basile” dell’AIF – Associazione Italiana Formatori).
    Il “cuore” di tale sistema è costituito dalla forte sinergia costituita tra tutti i dirigenti dell’Agenzia delle Entrate della Lombardia (in quanto gestori e “sviluppatori” di risorse) e l’Ufficio Formazione regionale (responsabile del governo della formazione nella regione). La sinergia è stata ottenuta attraverso la costruzione di un percorso che ha individuato la mappa dei saperi necessari in relazione ai processi lavorativi ed alla mission dell’Agenzia, sulla base del quale è stato predisposto un catalogo formativo aggiornato e coerente con l’attività lavorativa dei dipendenti situati in ogni livello dell’organizzazione. Ciò ha permesso, in seguito, ai dirigenti di trovare nel catalogo sempre il corso adatto per colmare i gap rilevati, perché nel catalogo sono sempre rintracciabili percorsi formativi relativi a tutti i processi lavorativi dell’Agenzia.
    L’ultima parte della tesi riguarda la descrizione della metodologia formativa riconducibile alle comunità di pratica. Vengono descritte della loro natura e funzione, vengono esaminati punti di forza ed aree di miglioramento, specie in relazione al loro rapporto, non sempre facile, con le organizzazioni a cui fanno capo o riferimento e infine viene prospettata l’utilità e l’applicabilità delle comunità di pratica in Agenzia delle Entrate, grazie alle specifiche caratteristiche delle une e dell’altra.
    La conclusione invita a riflettere sulla inevitabile evoluzione del ruolo della formazione all’interno della pubblica amministrazione, dove dovrà assumere sempre più la funzione di governo dei processi di apprendimento, puntando l’attenzione sui saperi condivisi e diffusi all’interno del proprio capitale umano e, quindi, sulla centralità della persona e del suo apprendimento.
    Questa tesi è correlata alla categoria
    ARTICOLI AUTORI LIBRI DOSSIER INTERVISTE TESI GLOSSARIO PROFESSIONI LINK CATEGORIE NEWS Home

    Skype Me™! Tesionline Srl P.IVA 01096380116   |   Pubblicità   |   Privacy