Home Sociologia
Home Sociologia
Roma-Cap Bon: sola andata. L'identità delle città italiane nell'esperienza dei telespettatori tunisini

Autore
Paolo Mastino - Università degli Studi di Sassari - [2004-05]
Documenti
  • Preview
  • Indice
  • Bibliografia
  • Tesi completa: 131 pagine
  • Abstract
    La nostra televisione di Stato, grazie ad accordi con lo Stato tunisino, ha potuto installare un’antenna sulla punta di Cap Bon (Tunisia del nord) per irradiare il suo segnale. Inizialmente era possibile vedere la RAI solo all’interno della capitale; poi in quasi tutto il Paese. Desidero far notare che ancora prima che la Tunisia avesse una propria televisione era presente nel Paese il segnale della RAI. E in seguito, dopo la nascita della TV di Stato tunisina (creata con l’ausilio dell’esperienza di tecnici, registi, operatori italiani), la RAI continuò a catturare la fetta più grande dell’audience tunisino vista la scarsissima appetibilità del palinsesto della loro neo-nata TV.
    Come si può facilmente intuire, la fruizione dei programmi trasmessi dalla nostra televisione deve avere in qualche modo lasciato un segno, se non addirittura influenzato una parte della popolazione tunisina.
    È questa l’ipotesi che sta alla base della ricerca che ho condotto in Tunisia; ho cercato di capire fino a che punto la RAI è stata ed è in grado di mostrare correttamente le nostre città; ho tentato di comprendere se l’immagine che il telespettatore tunisino è riuscito a crearsi delle nostre città (e quindi dei nostri trasporti, abitazioni, modo di consumare ecc.– in generale l’immagine del Paese -) attraverso ciò che veniva mostrato dalla nostra TV, è un immagine fittizia o corrispondente al reale.
    Questa tesi è correlata alle categorie
    ARTICOLI AUTORI LIBRI DOSSIER INTERVISTE TESI GLOSSARIO PROFESSIONI LINK CATEGORIE NEWS Home

    Skype Me™! Tesionline Srl P.IVA 01096380116   |   Pubblicità   |   Privacy