Home Sociologia
Home Sociologia
Diversamente abili, ugualmente atleti. Lo sport come strumento di integrazione sociale della persona con disabilità.

Autore
Marco Petrozzi - Università degli Studi di Torino - [2005-06]
Documenti
  • Preview
  • Indice
  • Bibliografia
  • Tesi completa: 136 pagine
  • Abstract
    La tesi è strutturata sostanzialmente in due parti.
    Una prima sezione di carattere tecnico nella quale affronto brevemente il tema dell’evoluzione nel corso degli anni del concetto di handicap con particolare riferimento al contributo di Special Olympics. Ho precisato a quali requisiti deve rispondere l’atleta, come si diventa Tecnico, qual è la struttura organizzativa di S.O.
    Dopo un breve resoconto sulla storia del basket per atleti diversamente abili in Italia ho elaborato, attraverso i dati forniti dalla Direzione Nazionale, delle statistiche che hanno evidenziato la notevole disomogeneità nella distribuzione del fenomeno basket sul territorio nazionale le cui motivazioni sono state analizzate grazie al contributo degli intervistati.
    Sempre in questa prima sezione (secondo capitolo) passo a descrivere nel dettaglio il Cissaca e il Team di basket del quale sono referente con particolare riferimento agli obiettivi dell’attività (benessere psico-fisico, auto-efficacia, inserimento sociale, integrazione e autonomia e, infine, quello che definisco il “processo di educazione del normale alla differenza”).
    La seconda parte, corrispondente al terzo capitolo, fonda i propri presupposti sull’analisi delle risposte agli item del questionario e analizza in profondità analogie e disomogeneità tra le 4 realtà indagate Bulls, Pandha, Orizzonte, B.C. 88.
    Questa tesi è correlata alla categoria
    ARTICOLI AUTORI LIBRI DOSSIER INTERVISTE TESI GLOSSARIO PROFESSIONI LINK CATEGORIE NEWS Home

    Skype Me™! Tesionline Srl P.IVA 01096380116   |   Pubblicità   |   Privacy