Home Sociologia
Home Sociologia
La guerra dell'audience tra le maggiori imprese televisive: Rai, Mediaset e La7 a confronto

Autore
Patrizia Rizza - Università degli Studi di Palermo - [2005-06]
Documenti
  • Preview
  • Indice
  • Bibliografia
  • Tesi completa: 435 pagine
  • Abstract
    Ripercorrendo le fasi della storia della televisione italiana è possibile conoscere le varie evoluzioni che sono succedute dal periodo della paleo-Tv a quello della neo-Tv; neologismi coniati da Umberto Eco per definire le profonde differenze che hanno contraddistinto il modo di fare televisione di 50 anni fa da quella odierna. In passato, infatti, i programmi ben definiti, per generi ed orari, erano pensati per scopi e funzioni in chiave pedagogica-assertiva, senza alcuna attenzione per le caratteristiche che distinguevano ogni singolo telespettatore; il palinsesto odierno, invece, è il risultato di un’armoniosa combinazione tra strategie produttive e tattiche di fruizione, in quanto l’obiettivo finale è la massimizzazione degli ascolti.
    Tuttavia, negli anni, l’evoluzione tecnologica non si è spalmata in eguale modo nei diversi mercati per via delle legislazioni vigenti, degli usi sociali dei media e delle specifiche culture con cui entra in contatto.
    Questa tesi è correlata alla categoria
    ARTICOLI AUTORI LIBRI DOSSIER INTERVISTE TESI GLOSSARIO PROFESSIONI LINK CATEGORIE NEWS Home

    Skype Me™! Tesionline Srl P.IVA 01096380116   |   Pubblicità   |   Privacy