Home Sociologia
Home Sociologia
Il disagio lavorativo contemporaneo. Contesti strutturali e relazionali. Possibilità di azione e cambiamento.

Autore
Silvia Tozzi - Università degli Studi di Milano - Bicocca - [2004-05]
Documenti
  • Preview
  • Indice
  • Bibliografia
  • Tesi completa: 192 pagine
  • Abstract
    Ogni momento storico è caratterizzato da particolari forme di lavoro, influenzate da fattori politici, economici, sociali; e ogni forma di lavoro è caratterizzata da sue peculiari forme di disagio e da costi per i lavoratori. Il momento attuale non differisce in questo. La principale particolarità della situazione contemporanea è data dal fatto che stiamo attraversando un momento di transizione, come conseguenza delle trasformazioni dell’economia mondiale. Oggi ci troviamo ad affrontare una radicale ristrutturazione del mondo del lavoro, che si è insinuata poco alla volta, in maniera per lo più sotterranea, senza lasciare il tempo agli individui di adattarsi. Sono diversi i fattori che hanno determinato questi cambiamenti. Ma la principale conseguenza è la trasformazione delle forme del lavoro: la maggior parte dei contratti oggi a disposizione sono atipici: lavoro temporaneo, contratti a progetto, contratti occasionali, stage. Il contratto standard di lavoro è sempre meno diffuso, e cresce ovunque la contrattazione individuale. Questo non è necessariamente un cambiamento negativo, ma indubbiamente crea confusione, disagio, perdita di sicurezze, soprattutto se si considera che i lavoratori poco conoscono di questi nuovi contratti. Spesso sono gli individui a dover pagare sul piano personale i costi della flessibilità del lavoro, con la perdita della salute fisica e psichica, della serenità familiare e con l’abbandono, o il rinvio a un tempo indefinito, dei propri progetti di vita.
    Questa tesi è correlata alla categoria
    ARTICOLI AUTORI LIBRI DOSSIER INTERVISTE TESI GLOSSARIO PROFESSIONI LINK CATEGORIE NEWS Home

    Skype Me™! Tesionline Srl P.IVA 01096380116   |   Pubblicità   |   Privacy