Home Sociologia
Home Sociologia
Il ruolo degli Istituti Italiani di Cultura nella comunicazione dell'immagine dell'Italia

Autore
Ilaria Di Dio - Università per stranieri di Perugia - [2004-05]
Documenti
  • Preview
  • Indice
  • Bibliografia
  • Tesi completa: 48 pagine
  • Abstract
    In una strategia di promozione a tutto campo della cultura la lingua occupa un posto centrale.
    Si tratta dunque di riconoscere “valore alla cultura come strumento efficace al servizio di una coesistenza pacifica dei popoli e di una migliore coesione sociale. Dopo decenni di dominazione dell’economia, l’Europa sente il bisogno di costruire nuovi rapporti tra i suoi cittadini, più rispettosi delle differenze culturali, più attenti alle sperequazioni economiche e politiche.” Per questa forza, propria della dialettica dello scambio culturale, non è possibile non scorgere le potenzialità del dialogo culturale come un canale di dialogo economico-politico.
    La diplomazia culturale serve anche per aprire nuovi spazi di collaborazione in aree geografiche particolarmente delicate, dove è assolutamente necessario adottare strategie integrate in cui la cultura interagisca con la politica e con il mondo degli affari.
    La centralità della Promozione culturale è particolarmente evidente per un Paese come il nostro che da solo possiede quasi il 50% del patrimonio culturale mondiale.
    Ed è per questa posizione privilegiata che nel nostro Paese il nesso cultura-politica è particolarmente forte, al punto da poter parlare di una vera e propria “diplomazia culturale”. Dobbiamo quindi intendere la cultura non solo come la trasmissione dei valori del passato, ma piuttosto come uno strumento di dialogo e integrazione con le altre culture, sia quelle a noi più prossime, sia quelle più distanti.

    Questa tesi è correlata alla categoria
    ARTICOLI AUTORI LIBRI DOSSIER INTERVISTE TESI GLOSSARIO PROFESSIONI LINK CATEGORIE NEWS Home

    Skype Me™! Tesionline Srl P.IVA 01096380116   |   Pubblicità   |   Privacy