Home Sociologia
Home Sociologia
Efficacia del microcredito nella lotta alla povertà. Un'analisi empirica di due diverse realtà.

Autore
Leonardo Rossetto - Università degli Studi Ca' Foscari di Venezia - [2005-06]
Documenti
  • Preview
  • Indice
  • Bibliografia
  • Tesi completa: 104 pagine
  • Abstract
    Lo studio presentato in queste pagine si propone di introdurre, descrivere e analizzare il progetto di “microcredito” che in questi anni sta diffondendosi e la cui letteratura negli ultimi tempi si è molto sviluppata in seguito anche al grande interesse sollevato dai risultati degli esperimenti condotti.
    Il fenomeno della microfinanza in Bangladesh nasce, infatti, allo scopo di estendere servizi finanziari anche alla gran parte della popolazione povera.
    Circa il 50% di 128.000.000 di persone stanno al di sotto della linea di povertà. Ironicamente le banche commerciali del paese servono solo il 60% della popolazione; mentre il restante 40% non ha accesso ad alcun servizio finanziario per la condizione di povertà che lo caratterizza.
    La microfinanza si propone perciò di diventare un efficace e potente strumento per ridurre la larga condizione di povertà che non permette l’esistenza di entrate crescenti, l’accumulazione di attività finanziarie e genera vulnerabilità per lo stress economico cui sono sottoposte le numerose famiglie in questione.
    L’obiettivo è dunque quello di interrompere, ed anzi invertire, il circolo vizioso di cui sono vittima tutte le famiglie che, per la sventurata condizione economica presentata, non potrebbero accedere ad alcun servizio finanziario atto a migliorare la propria situazione.
    Questa tesi è correlata alle categorie
    ARTICOLI AUTORI LIBRI DOSSIER INTERVISTE TESI GLOSSARIO PROFESSIONI LINK CATEGORIE NEWS Home

    Skype Me™! Tesionline Srl P.IVA 01096380116   |   Pubblicità   |   Privacy