Home Sociologia
Home Sociologia
Linguaggi e simboli del terrorismo. Dal fondamentalismo a Osama Bin Laden

Autore
Vincenzo Ielacqua - Università degli Studi di Roma La Sapienza - [2005-06]
Documenti
  • Preview
  • Indice
  • Bibliografia
  • Tesi completa: 148 pagine
  • Abstract
    Il lavoro è destinato all'analisi dei linguaggi e simboli del terorismo religioso, di matrice islamica. Attraverso i disocrsi del leader di Al Qaeda, Osama Bin Laden propongo una a nalisi dei termini da lui utilizzati e una visone completa della strategia comunicativa del suo gruppo, e dello stesso leader. Nel primo capiotolo, è presenta la storia del fondamentalismo, nelle linee generali e poi inparticolari nella sua corrente islamica. Qui ci si è soffermati sull'analisi dei testi di Sayyd Qutb, vero capo spirituale del fondamentalismo radicale.Dopo aver distinto i vari significati dle temine jihad, il lavoro passa alla seconda fase. Nel secondo capitolo analizziamo il gruppo di Al Qaeda, studiando la genesi dell'organizzazione e il suo mutamento. Spiegherò perchè il gruppo viene definito moderno e l'utilizzo dei mezzi di comunicazione che esso fa. Nel terzo capitolo il discorso "comunicazione" riguarderà la figura di Osama, con la riportazione dei suoi discorsi e una breve ma significativa analisi. Il quarto ed ultimo capitolo rigurada quel terrorismo virtuale che sempre più viene adoperato da A l Qaeda e da i gruppi terroristici.
    Questa tesi è correlata alla categoria
    ARTICOLI AUTORI LIBRI DOSSIER INTERVISTE TESI GLOSSARIO PROFESSIONI LINK CATEGORIE NEWS Home

    Skype Me™! Tesionline Srl P.IVA 01096380116   |   Pubblicità   |   Privacy