Home Sociologia
Home Sociologia
Le nuove forme di devianza nella società del benessere: il fenomeno dell'hacking

Autore
Anna Capici - Università degli Studi di Palermo - [2003-04]
Documenti
  • Preview
  • Indice
  • Bibliografia
  • Tesi completa: 96 pagine
  • Abstract
    Lo straordinario progresso economico raggiunto per mezzo dello sviluppo industriale e del sistema produttivo che su di esso si innesta, se ha portato, in alcuni Paesi, alla nascita della società del benessere ha, tuttavia, fatto insorgere nuovi ed altrettanto gravi problemi. Nella galassia di internet considerata una sorta di arena assolutamente libera, uno spazio senza confini che esalta la manifestazione di ogni pensiero ed opinione, esistono gruppi di individui che sfruttano le loro raffinate cognizioni e competenze in campo informatico per penetrare o assalire i sistemi telematici portando a compimento veri e propri crimini informatici. Tali individui sono gli hackers. Il primo rilevante aspetto che emerge dallo studio del fenomeno hacking è che in origine l’accezione del termine hacker era diverso da quello che oggi i mass media utilizzano per indicare criminali o pirati informatici. Ma un interrogativo è d’obbligo: si può, però, ritenere cha al pari di tali fenomeni devianti anche il problema dell’hacking è oggetto della giusta attenzione da parte delle istituzioni e del servizio sociale?
    Questa tesi è correlata alla categoria
    ARTICOLI AUTORI LIBRI DOSSIER INTERVISTE TESI GLOSSARIO PROFESSIONI LINK CATEGORIE NEWS Home

    Skype Me™! Tesionline Srl P.IVA 01096380116   |   Pubblicità   |   Privacy