Home Sociologia
Home Sociologia
Il gioco del calcio come fenomeno sociale tra rappresentazione e realtà

Autore
Davide Quaglio Cotti - Università degli Studi di Bologna - [2002-03]
Documenti
  • Preview
  • Indice
  • Bibliografia
  • Tesi completa: 133 pagine
  • Abstract
    Il gioco del calcio è stato trattato in due parti distinte ma tematicamente collegate tra di loro: nella parte teorica, si è cercato di utilizzare il modello drammaturgico del sociologo Erving Goffman per comprendere le dinamiche teatrali che circondano l’ambiente dei calciatori. Quindi abbiamo presentato una panoramica sul pensiero dei sociologi classici e contemporanei che si sono interessati del fenomeno sportivo in generale per poi restringere il campo di ricerca a tre settori caratteristici del calcio come fenomeno sociale: la categoria del rito, la drammaturgia sociale e l’ identificazione sociale attorno all’eroe-campione.
    Nella fase empirica abbiamo intervistato 7 giocatori professionisti rappresentativi di un campione casuale, seguendo una traccia calibrata sulla nostra rielaborazione dell’approccio drammaturgico come strumento di analisi.
    Si sono evidenziati con una certa chiarezza i comportamenti di retroscena e di ribalta, tenuti dai calciatori professionisti in riferimento alle quattro tematiche che hanno composto il corpus delle interviste: progettualità, rapporto con i mass media, interessi sociali/culturali e rapporto con il territorio.


    Questa tesi è correlata alla categoria
    ARTICOLI AUTORI LIBRI DOSSIER INTERVISTE TESI GLOSSARIO PROFESSIONI LINK CATEGORIE NEWS Home

    Skype Me™! Tesionline Srl P.IVA 01096380116   |   Pubblicità   |   Privacy