Home Sociologia
Home Sociologia
Accounts (Etnometodologia)
Termine introdotto dall'etnometodologia di Garfinkel, gli accounts sono quelle attività attraverso le quali gli individui riproducono il mondo, pratiche che formano i significati e contengono al loro interno le procedure stesse per interpretarli e spiegarli.
Gli accounts sono, dunque, le pratiche centrali per quell'agire argomentare con cui si dà senso al mondo.
La funzione degli accounts è quella di riprodurre e spiegare la realtà così com'è condivisa, come non problematica, come familiare e di intervenire con nuovi accounts qualora questa ordinarietà venga rotta attraverso la produzione di azioni che non corrispondono a nessuna etichetta di spiegazione.

La realtà sociale e la sua costruzione si basa così sulla condivisione di queste pratiche per le quali gli individui si ritengono abbastanza competenti da riprodurli. Poiché esito dell'azione argomentazione la realtà sociale ha carattere fragile: infatti, gli accounts, e quindi l'interpretazione, sono caratterizzati dall'indicalità e dalla riflessività.
In breve ogni account ha una natura indicale ossia per essere compreso deve essere considerato nel suo contesto più ampio. Il riferirsi ad un contesto più ampio richiederebbe nuovi accounts e quindi nuovi contesti di riferimento. Si entra così in un circolo di spiegazioni per cui il senso diventerebbe la continua produzione di accounts. Invece nella realtà sociale non si è interessati ad un’oggettiva conoscenza, tra l'altro impossibile da raggiungere, ma ad un "capirsi abbastanza" sufficiente per l'agire.

L'account, quindi, è compreso sì entro un contesto più ampio che però non viene indagato, viene dato per scontato, come tacito ed implicito. Anzi, per Garfinkel la capacità di evitare la natura indicale degli accounts sta alla base della comprensione reciproca, così che la possibilità di intendere significati condivisi si fonda su un grande vuoto, sul rischio continuo di miss understandig. Molte sono le pratiche messe in atto per far ricadere la naturale indicale degli acconuts entro questo non detto.

Infine, la riflessività significa che la comprensione dell'account richiede una pre-conoscenza dell'account stesso; producendo l'account riproduco la realtà e quindi l'account come pratica diviene l'esempio di ciò che si considera si voglia indicare. In altre parole, un account non ha un significato oggettivo, ma deve essere sempre riferito a se stesso. La riflessività fa sì che gli individui considerino oggettiva l'ordinarietà delle cose, rendendo la costruzione sociale della realtà ordinaria come "naturale" e cancellando al contempo la consapevolezza di questo processo.

  • Abitudini
  • Accounts (Etnometodologia)
  • Agenda Setting
  • Agil, modello
  • Animismo
  • Anomia
  • Apprendimento
  • Aspettative
  • Assimilazione
  • Attendibilità (metodologia della ricerca sociale)
  • Azione
  • Azioni posite (affermative actions)
  • Brainstorming
  • Burocrazia
  • Centro commerciale integrato
  • Ceto
  • Clandestino
  • Classe
  • Comportamentismo
  • Comunicazione di massa
  • Comunità
  • Conflitto (sociale)
  • Conformismo
  • Connotativo
  • Convenience Goods
  • Coscienza collettiva
  • Costruzionismo
  • Cultura
  • Denotativo
  • Densità
  • Determinismo
  • Devianza
  • Digital Divide
  • Displacement
  • Egemonia
  • Eterogenesi dei fini
  • Etnocentrismo
  • Etnologia
  • Etnometodologia
  • Euristica
  • Evoluzionismo sociale
  • Famiglia
  • Fenomenologia
  • Focus group
  • Folla
  • Frames (Framing)
  • Funzionalismo
  • Genere
  • Gentrification (gentrificazione)
  • Gruppo sociale
  • Guerrilla communication
  • Guerrilla marketing
  • Habitus
  • HDI (Human Development Index)
  • Hobo (Neil Anderson)
  • Idealtipo
  • Impulse Goods
  • Indicalità
  • Integrazione sociale
  • Interazione
  • Interazione comunicativa (Interazionismo simbolico)
  • Interazionismo simbolico
  • Interculturalismo
  • Ipertesto
  • Istituzione
  • Leadership
  • Linguaggio (linguistica)
  • Luogo comune (tόpos)
  • Macrosociologia
  • Marketing one to one
  • Marketing relazionale
  • Metissage (Acculturazione e trasformazione)
  • Metodo comunitario
  • Metodo intergovernativo
  • Mobbing
  • Mobilità sociale
  • Movimenti sociali
  • Multiculturalismo
  • Mutamento sociale
  • Neofunzionalismo
  • News Making
  • Oggettivismo
  • Pari opportunità
  • Partecipazione politica
  • Permission Marketing
  • Pilastri dell'Unione Europea
  • Positivismo
  • Posizionamento (marketing)
  • Profezia autoavverantesi
  • Razionalizzazione
  • Reclutamento
  • Refurbishment
  • Regressione (statistica)
  • Relazione sociale
  • Reverse Marketing
  • Rischio - Società del rischio
  • Rito (o Rituale)
  • Ruolo
  • Seconda generazione
  • Segmentazione (marketing)
  • Segno (linguistica)
  • Serendipity
  • Significante (linguistica)
  • Significato (linguistica)
  • Simplicity marketing
  • Socializzazione
  • Sociogramma
  • Soggettivismo
  • Stalking
  • Stereotipo
  • Straining
  • Stratificazione sociale
  • Strutturalismo
  • Sui generis (Società)
  • Sviluppo umano
  • Tabù
  • Taylorismo
  • Teoria dei crime pattern
  • Teoria dell'etichettamento (labelling theory)
  • Teoria della dependencia
  • Teoria della finestra rotta (Broken Window Theory)
  • Teorie di medio raggio
  • Validità (metodologia della ricerca sociale)
  • Viral marketing (marketing virale)

  • ARTICOLI AUTORI LIBRI DOSSIER INTERVISTE TESI GLOSSARIO PROFESSIONI LINK CATEGORIE NEWS Home

    Skype Me™! Tesionline Srl P.IVA 01096380116   |   Pubblicità   |   Privacy