Home Sociologia
Home Sociologia
Comportamentismo
Corrente teorica della psicologia sociale nata all’inizio del ‘900 con i lavori di Pavlov prima, di Skinner e Watson poi. Il comportamentismo si forma nel clima socio-culturale degli Stati Uniti e intende rispondere alle esigenze delle scienze psicologiche di accreditarsi come scienza degna di validità al pari di quelle tradizionali.
Per il comportamentismo l’individuo alla nascita è una tabula rasa sulla quale le influenze ambientali (gli stimoli) hanno la possibilità di incidere qualsiasi informazione, conoscenza e comportamento. Divengono così fondamentali per il successo individuale le condizioni del contesto fisico e sociale (evidente il richiamo all’ideologia del successo e del sogno americano che inizia ad affermarsi in quegli anni di crescente sviluppo economico negli Usa).
Allontanandosi dalla ricerca degli elementi della vita psichica e dai contenuti mentalistici, oggetto di studio del comportamentismo divengono le condizioni obiettive, l’insieme di stimoli che generano un comportamento, ossia il processo di apprendimento: il comportamento e la sua acquisizione, infatti, sono ricondotto ad una catena causale di stimoli esterni e risposte, osservabili e misurabili. Si afferma, così, il modello lineare S-R (stimolo – risposta) e il metodo sperimentale come strumenti analitici per la comprensione dei comportamenti e degli individui.
All’interno del paradigma comportamentista, tutte le azioni sono riducibili a meccanismi di base di tipo associativo, sia che si tratti di associazione tra due stimoli e una risposta (condizionamento classico degli studi di Pavlov), sia che riguardi rinforzi di comportamenti operanti casualmente (condizionamento operante di Skinner).
Successivamente gli studi di Bandura (teoria dell’apprendimento sociale) e Dollard hanno cerato di superare le critiche rivolte all’elementarismo del comportamentismo che spiegava l’intersezione tra processi psicologici e processi sociali senza alcuna considerazione riguardo i sentimenti, le percezioni e le opinioni (ossia gli stati emotivi e cognitivi). I due autori cercarono di riconsiderare all’interno della connessione stimolo (ambiente) e risposta (comportamento) le variabili intervenienti e la mediazione dell’individuo nella decodifica degli stimoli: il modello lineare viene così ridefinito come S-O (organismo)-R.
Oggi l’approccio comportamentista è molto utilizzato per l’analisi della formazione e la modifica degli atteggiamenti a seguito dell’esposizione televisiva (si vedano gli studi di Bandura).
  • Abitudini
  • Accounts (Etnometodologia)
  • Agenda Setting
  • Agil, modello
  • Animismo
  • Anomia
  • Apprendimento
  • Aspettative
  • Assimilazione
  • Attendibilità (metodologia della ricerca sociale)
  • Azione
  • Azioni posite (affermative actions)
  • Brainstorming
  • Burocrazia
  • Centro commerciale integrato
  • Ceto
  • Clandestino
  • Classe
  • Comportamentismo
  • Comunicazione di massa
  • Comunità
  • Conflitto (sociale)
  • Conformismo
  • Connotativo
  • Convenience Goods
  • Coscienza collettiva
  • Costruzionismo
  • Cultura
  • Denotativo
  • Densità
  • Determinismo
  • Devianza
  • Digital Divide
  • Displacement
  • Egemonia
  • Eterogenesi dei fini
  • Etnocentrismo
  • Etnologia
  • Etnometodologia
  • Euristica
  • Evoluzionismo sociale
  • Famiglia
  • Fenomenologia
  • Focus group
  • Folla
  • Frames (Framing)
  • Funzionalismo
  • Genere
  • Gentrification (gentrificazione)
  • Gruppo sociale
  • Guerrilla communication
  • Guerrilla marketing
  • Habitus
  • HDI (Human Development Index)
  • Hobo (Neil Anderson)
  • Idealtipo
  • Impulse Goods
  • Indicalità
  • Integrazione sociale
  • Interazione
  • Interazione comunicativa (Interazionismo simbolico)
  • Interazionismo simbolico
  • Interculturalismo
  • Ipertesto
  • Istituzione
  • Leadership
  • Linguaggio (linguistica)
  • Luogo comune (tόpos)
  • Macrosociologia
  • Marketing one to one
  • Marketing relazionale
  • Metissage (Acculturazione e trasformazione)
  • Metodo comunitario
  • Metodo intergovernativo
  • Mobbing
  • Mobilità sociale
  • Movimenti sociali
  • Multiculturalismo
  • Mutamento sociale
  • Neofunzionalismo
  • News Making
  • Oggettivismo
  • Pari opportunità
  • Partecipazione politica
  • Permission Marketing
  • Pilastri dell'Unione Europea
  • Positivismo
  • Posizionamento (marketing)
  • Profezia autoavverantesi
  • Razionalizzazione
  • Reclutamento
  • Refurbishment
  • Regressione (statistica)
  • Relazione sociale
  • Reverse Marketing
  • Rischio - Società del rischio
  • Rito (o Rituale)
  • Ruolo
  • Seconda generazione
  • Segmentazione (marketing)
  • Segno (linguistica)
  • Serendipity
  • Significante (linguistica)
  • Significato (linguistica)
  • Simplicity marketing
  • Socializzazione
  • Sociogramma
  • Soggettivismo
  • Stalking
  • Stereotipo
  • Straining
  • Stratificazione sociale
  • Strutturalismo
  • Sui generis (Società)
  • Sviluppo umano
  • Tabù
  • Taylorismo
  • Teoria dei crime pattern
  • Teoria dell'etichettamento (labelling theory)
  • Teoria della dependencia
  • Teoria della finestra rotta (Broken Window Theory)
  • Teorie di medio raggio
  • Validità (metodologia della ricerca sociale)
  • Viral marketing (marketing virale)

  • ARTICOLI AUTORI LIBRI DOSSIER INTERVISTE TESI GLOSSARIO PROFESSIONI LINK CATEGORIE NEWS Home

    Skype Me™! Tesionline Srl P.IVA 01096380116   |   Pubblicità   |   Privacy